skip to Main Content

Isis in Siria diventa preda: al via la caccia ai miliziani e leader Daesh

Isis In Siria Diventa Preda: Al Via La Caccia Ai Miliziani E Leader Daesh

Isis in tutta la Siria da cacciatore diventa preda. Anche della popolazione locale

È cominciata in Siria la caccia ai miliziani e leader Isis. A Kils sono state arrestate due persone legate al Daesh. Inoltre, a Jarablus sono stati giustiziati 4 alti comandanti dello Stato Islamico. La sconfitta sul terreno dei jihadisti, che ha portato la formazione a perdere tutto il paese a esclusione di una piccola zona nella Middle Euphrates Valley, ha invertito i ruoli. Ora non sono più i miliziani a braccare i civili. È la popolazione che cerca attivamente i terroristi per vendicarsi. Di conseguenza, Isil si è trasformato da cacciatore a preda. Da una parte, infatti, ci sono le SDF dell’operazione Cizire Storm (Al Jazeera) e i militari di Damasco (SAA) che operano per annientare le ultime sacche di resistenza nemiche. Dall’altra, i civili che denunciano alle truppe ogni movimento sospetto. Perciò, per i membri dell’ex Califfato non c’è più via di uscita. L’unica scelta è arrendersi o morire.

Deir ez-Zor: Cizire Storm conquista Hawi Abu Hardub. Giallo su presunta conquista di 6 villaggi a nord ovest di Abu Kamal da parte di Daesh

Intanto, a Deir ez-Zor le SDF hanno cacciato Isis da Hawi Abu Hardub e si dirigono verso sud, in direzione di Abu Kamal (Al Bukamal) dalla sponda orientale dell’Eufrate. Prossimo obiettivo di Cizire Storm sarà Hajin. Sul versante delle operazioni del SAA in zona, invece, circolano notizie contrastanti. Ieri i militari siriani avevano respinto un attacco del Daesh ad Hasrat. Oggi, lo Stato Islamico ha annunciato di aver ucciso 41 soldati e conquistato 6 villaggi. Tra questi ci sarebbero Salihiyah, Abaas, Jalaa e Siyal. Al momento non ci sono ulteriori dettagli, né conferme o smentite. Di fatto, però si combatte ad Al Ashafah, dove in giornata ci sono stati pesanti bombardamenti da parte delle forze di Damasco su postazioni dei miliziani.

Back To Top