skip to Main Content

Iraq, nuova operazione contro lo Stato Islamico ai confini con l’Iran

Nuova operazione delle ISF contro lo Stato Islamico ai confini con l’Iran. Epicentro delle manovre: la provincia di Diyala lungo il fiume Narin. Obiettivo: neutralizzare le cellule pro-ISIS che operano tra i due paesi, di base ad Hamrin

Nuova operazione contro lo Stato Islamico in Iraq. L’epicentro delle manovre è la provincia di Diyala e in particolare un’area lungo il fiume Narin, vicino al confine con l’Iran. Centinaia di soldati stanno rastrellando il quadrante alla ricerca di cellule e nascondigli dei jihadisti pro-ISIS. Secondo informazioni d’intelligence, infatti, recentemente c’è stato un aumento dei flussi di miliziani che si muovono tra i due paesi. La loro base in Iraq sarebbero le montagne di Hamrin, da cui si poi si muoverebbero verso altre aree nella nazione mediorientale e in cui pianificherebbero gli attacchi. La nuova operazione rientra nel piano di Baghdad per sigillare i confini con Iran e Turchia, che ha visto nelle ultime settimane confluire rinforzi delle ISF, mezzi ed equipaggiamenti nelle località coinvolte.

Back To Top