skip to Main Content

Iraq, lo Stato Islamico perde un alto comandante a Kirkuk

Lo Stato Islamico perde un alto comandante a Kirkuk. Abu Dunya era a capo dei jihadisti pro-ISIS a Dibis, distretto strategico per il contrabbando con il Kurdistan e i movimenti dei miliziani con la Siria

Lo Stato Islamico in Iraq perde un alto comandante nella zona di Kirkuk, Abu Dunya. L’uomo è stato ucciso insieme a due suoi collaborator in un raid degli F-16 di Baghdad a Chaman, vicino area of Kirkuk, la diga di Khasa. Lo strike fa parte della sesta fase della Solid Will Operation, lanciata all’inizio dell’estate dalle ISF. Obiettivo: eliminare le sacche di resistenza dei jihadisti pro-ISIS, che operano nelle province di Kirkuk, Nineveh, Salahuddin, Diyala e Anbar. Per IS la perdita di Dunya è importante. Il terrorista, infatti, era a capo delle attività nel distretto di Dibis, strategico per i movimenti dei fondamentalisti da e verso la Siria. Nell’area, inoltre, opera anche una importante network di traffici illeciti tra il Kurdistan e il resto dell’Iraq, che sembra sia controllato dall’ex Daesh.

Back To Top