skip to Main Content

Iraq, Isis perde 42 membri e una leader in meno di 48 ore

Isis perde 42 membri in meno di 48 ore. E’ il risultato dell’operazione Sweeping Torrent delle ISF, che ha portato alla distruzione del quartier generale IS sul Tigri

Isis perde 42 membri in Iraq in due giorni a causa di una massiccia offensiva delle ISF ad Ayn al-Jahash. Nome in codice delle manovre: Operazione Sweeping Torrent. Obiettivo: stanare le cellule di jihadisti IS, che si nascondono nell’area del Tigri a sud di Mosul. Nella lista delle vittime dei miliziani, peraltro, ci sono anche il governatore (wali) del settore del Tigri, Abu Mahmoud, e il responsabile media. I soldati, col supporto di Inherent Resolve, hanno anche scoperto e distrutto diversi tunnel fortificati, nonché sequestrati armi, munizioni, esplosivi, dispositivi elettronici e un ingente quantitativo di denaro. Secondo l’intelligence, infatti, l’operazione ha portato alla scoperta e alla distruzione del principale quartier generale dei terroristi nel quadrante.

A Kirkuk, invece, è stata catturata una delle più leader femminili ISIS

A Kirkuk, invece, la polizia ha arrestato una delle più importanti Isis brides, che in passato ha ricoperto incarichi di alto profilo all’interno del gruppo. Non sono state fornite informazioni sulla sua generalità, ma si sa che è stata catturata a Zaab, sub-distretto di Hawija e che era a capo del dipartimento finanziario IS nella provincia irachena. Inoltre, si è sposata due volte, entrambe con alci comandanti dei terroristi. Questi, a differenza di quanto si pensi, hanno dato grande importanza alle donne. Sia per i reclutamenti e la propaganda sia come combattenti (soprattutto durante le varie battaglie in Iraq e Siria) e martiri per compiere attentati. Non a caso sono state create delle vere e proprie cellule tutte al femminile, guidate da una “Princess of women”.

Back To Top