skip to Main Content

Iraq, Isis ad Hamrin è chiuso in un assedio dalle truppe di Baghdad

Iraq, Isis Ad Hamrin è Chiuso In Un Assedio Dalle Truppe Di Baghdad

In Iraq Isis è chiuso in un assedio sulle montagne Hamrin. Le ISF hanno preso tutte le strade e stringono il cerchio sullo Stato Islamico a Diyala

In Iraq il grande gruppo di miliziani Isis ad Hamrin è stato chiuso in un assedio. Le ISF hanno conquistato e messo in sicurezza tutte le strade di Diyala in direzione delle montagne di Odhen. Queste erano usate per lanciare attacchi e rapire civili a scopo di estorsione. Ora le forze anti-terrorismo hanno cominciato gradualmente a stringere il cerchio sui jihadisti dello Stato Islamico, per evitare che ci possano essere fughe. Parallelamente, i caccia di Baghdad stanno distruggendo la rete di tunnel Daesh nell’area e fornendo supporto aereo ravvicinato (CAS) alle truppe sul terreno. Solo qualche ora fa, infatti, una ventina di elementi IS sono stati uccisi in alcuni raid delle Forze Aeree. Questi seguono quello che ha causato la morte di Muhammed Salman Dawd, a capo dei terroristi nel quadrante, e di quattro suoi luogotenenti.

In Siria le SDF intensificano la caccia all’uomo dei fuggitivi Daesh. Jazeera Storm scopre un maxi deposito di armi dei jihadisti a Baghouz

Intanto, a Deir Ezzor le SDF proseguono la caccia all’uomo dei fuggitivi Isis e le perquisizioni nelle città liberate. In un rastrellamento a Baghouz i combattenti siriani hanno trovato un grande deposito abbandonato di armi, appartenente ai miliziani dello Stato Islamico. Inoltre, sono stati scoperti diversi documenti Daesh, inviati subito all’intelligence affinché siano analizzati. Parallelamente, la Coalizione Internazionale sta effettuando raid mirati nella provincia contro cellule isolate dei jihadisti. L’obiettivo è neutralizzarle prima che possano compiere attacchi contro le forze arabo-curde e la popolazione. Ciò, in quanto dopo la sconfitta definitiva, IS si è trasformato da esercito a guerriglia e i jihadisti non esitano a colpire le pattuglie delle SDF e i civili. Sia per vendetta sia per finanziarsi. A proposito sono in crescita i rapimenti lungo il confine con l’Iraq, dove molti abitanti locali si recano per raccogliere tartufi.

Back To Top