skip to Main Content

Iraq, gli Usa reagiscono agli attacchi dell’Iran alle basi con arresti tra le PMF

Iraq, Gli Usa Reagiscono Agli Attacchi Dell’Iran Alle Basi Con Arresti Tra Le PMF

Gli Stati Uniti reagiscono agli attacchi iraniani contro le loro basi militari in Iraq con arresti mirati tra le PMF. Catturato Naseer al-Obeidi, leader di una milizia locale affiliata ad Hashd al-Shaab. Sarebbe coinvolto nel raid ad Ain al-Assad

Gli Usa reagiscono agli attacchi contro le loro basi militari in Iraq, che Washington ritiene sia opera dell’Iran, con arresti mirati ad Anbar. Secondo fonti locali nelle scorse ore un commando è atterrato nell’area di Jubba, a circa 190 chilometri a nord ovest di Baghdad, e ha catturato Naseer al-Obeidi. L’uomo è il leader di una milizia locale, affiliata alle forze paramilitari sciite Hashd al-Shaabi (PMF), e sarebbe coinvolto nel bombardamento della base aerea Ain al-Assad, la più grande di tutto il paese mediorientale. La struttura è strategica non solo per le operazioni anti-Isis interne e in Siria. Ma anche per monitorare l’intera regione, con un focus particolare sull’Iran. Non a caso, dopo l’attacco, gli Stati Uniti inviarono una maxi colonna di rinforzi dalla Giordania per incrementare la sua sicurezza. Si parla di oltre 500 mezzi.

Intanto, le ISF prendono di mira Isis a Diyala e Salahuddin. Un network di tunnel vicino al lago Hamrin è stato distrutto e diversi miliziani Daesh hanno perso la vita a Qarat Jog

Intanto, l’esercito iracheno prosegue l’offensiva contro Isis tra Diyala e Salahuddin. Nella prima regione, i caccia delle ISF hanno distrutto una rete di tunnel usati dallo Stato Islamico, vicino al lago Hamrin. Negli strike sono morti diversi miliziani. A Qarat Jog, invece, i militari hanno preso di mira con i missili un gruppo di jihadisti. L’attacco è avvenuto in due tempi. Nella prima fase sono stati uccisi alcuni elementi Daesh. Poi, quando i loro compagni hanno cercato di evacuare le salme, le batterie dei soldati di Baghdad sono intervenute nuovamente, eliminando anche il secondo assembramento. Nel frattempo, alcune unità si stanno dirigendo velocemente a Mosul. Ciò in quanto ci sono alcuni terroristi che, indossando divise militari, hanno assaltato un villaggio a 25 chilometri a sud dell’ex capitale IS nel paese mediorientale.

Back To Top