skip to Main Content

Iraq, duro colpo alla leadership Isis da parte di ISF e Inherent Resolve

Iraq, Duro Colpo Alla Leadership Isis Da Parte Di ISF E Inherent Resolve

Le ISF e Inherent Resolve assestano un duro colpo alla leadership Isis in Iraq. Catturati o eliminati numerosi comandanti IS in tutto il paese, da Anbar a Kirkuk

Duro colpo alla leadership Isis in Iraq da parte delle ISF e di Inherent Resolve. Negli ultimi giorni ci sono state diverse operazioni che hanno portato all’arresto di membri di spicco IS in tutto il paese mediorientale. Uno era responsabile della propaganda dei jihadisti. Produceva video e li diffondeva attraverso Amaq. Un altro era tra i leader dei terroristi a Salahuddin, mentre a Kirkuk è stato catturato un esperto di esplosivi del gruppo, che in passato aveva ricoperto anche altri ruoli apicali. Infine, in un’altra operazione sono stati uccisi quattro dei più importanti comandanti della formazione nel distretto di Samarra. Parallelamente, invece, la Coalizione ha eliminato un finanziatore dei miliziani e ha catturato un altro elemento a Rutba, in provincia di Anbar.

Baghdad, intanto, rafforza la vigilanza lungo i confini tra Iraq e Siria. Obiettivo: fermare le infiltrazioni dei terroristi

Inoltre, Baghdad ha ordinato alle ISF di rafforzare la vigilanza ai confini con la Siria per fermare le infiltrazioni da parte di Isis. Ciò dopo che giorni fa gruppi di miliziani avevano attaccato obiettivi dell’esercito di Damasco (SAA) nel deserto di Badia al-Sham a Deir Ezzor, partendo dal paese vicino. L’area più pericolosa è quella da Qaim ad ovest fino alla Giordania. Qui operano diverse cellule IS, che si coordinano con i loro compagni e i comandanti in Siria, tramite centri di comando mobile. Una volta attivati, si muovono oltre-confine per colpire i bersagli e poi tornano indietro immediatamente presso le loro basi. Di conseguenza, ogni tentativo di reazione da parte del SAA è inutile, in quanto il nemico è già scomparso quando i rinforzi arrivano nel quadrante.

Back To Top