skip to Main Content

Iran, gli USA aiuteranno Iraq e Kurdistan a sviluppare difese anti-missile

Gli USA aiuteranno Iraq e Kurdistan a sviluppare difese anti-missile. La decisione dopo l’ultimo attacco delle IRGC, ufficialmente per vendetta contro i raid israeliani in Siria. I pasdaran, in realtà, temono di perdere peso con l’accordo Stati Uniti-Iran sul nucleare

Gli Stati Uniti aiuteranno l’Iraq e il Kurdistan a sviluppare un sistema di difesa anti-missile. L’obiettivo è contrastare la minaccia crescente, proveniente dall’Iran. Ciò, soprattutto dopo l’ultimo attacco, avvenuto il 12 marzo, che ha visto almeno una decina di missili balistici cadere vicino al nuovo consolato americano in costruzione a Erbil. Gli ordigni sono stati lanciati dall’interno del territorio iraniano e l’azione è stata rivendicata dalle Guardie Rivoluzionarie (IRGC). L’attacco aveva un doppio scopo: formalmente è stata una vendetta per i raid israeliani in Siria. In realtà, però, puntava anche a minare i negoziati tra Washington e Teheran sul nucleare. I pasdaran, infatti, sono preoccupati per l’intesa che si potrebbe delineare, in quanto temono di perdere peso. Ad oggi, infatti, garantiscono loro la sicurezza presso i siti coinvolti. Inoltre, hanno appena lanciato il loro secondo satellite nello Spazio: il Noor-2.

Back To Top