skip to Main Content

Artico, crescono le tensioni tra NATO e Russia

Crescono le tensioni tra NATO e Russia sull’Artico. Un Mig-31 di Mosca intercetta per la prima volta sul Mare di Barents un P-8 Poseidon della Norvegia, che monitorava le esercitazioni della Flotta Nord

Le tensioni tra la NATO e la Russia si cominciano a intensificare anche sull’Artico. Nei giorni scorso un M-31 di Mosca, decollato dalla Penisola di Kola, ha intercettato un P-8 Poseidon della Norvegia sul Mare di Barents. E’ la prima volta che accade un episodio simile nel quadrante. Il velivolo, uno dei più nuovi che hanno sostituito recentemente i P-2 Orion di Oslo, stava effettuando un pattugliamento marittimo per monitorare i movimenti delle navi e dei sottomarini della Federazione. Ciò, soprattutto a seguito delle esercitazioni della Flotta Nord in corso nell’area. Mosca ha confermato l’evento, facendo sapere che l’apparecchio si stava avvicinando al confine. Lo scramble, comunque, si è risolto solo in un un’identificazione visiva del P-8, che ha proseguito la sua rotta e poi è rientrato alla base senza incidenti.

Back To Top