skip to Main Content

Yemen, gli USA sequestrano maxi carico di armi destinate agli Houthi

Gli USA sequestrano maxi carico di armi destinate agli Houthi. La Quinta Flotta ha intercettato e bloccato un dhow con milioni di dollari di rifornimenti

Gli Houthi nello Yemen hanno subito un duro colpo sul versante dei rifornimenti da parte degli Stati Uniti. L’incrociatore USS Montgomery della Quinta Flotta ha bloccato un dhow in acque internazionali nel Mar Arabico settentrionale con un maxi carico di armi, destinate ai guerriglieri sciiti. Questo avrebbe un valore di diversi milioni di dollari. Le immagini dei pezzi sequestrati sono impressionanti, si va dai classici Kalashninkov e cinesi Type 56 agli rpg, passando per i fucili da cecchino fino a missili anti-carro di fabbricazione russa. Le manovre, data l’entità del carico, sono durate due giorni (dal 6 al 7 maggio), al termine dei quali l’imbarcazione e il suo equipaggio sono stati rilasciati e riforniti di acqua e viveri.

L’offensiva degli sciiti a Marib è fortemente a rischio, mentre le truppe governative si rafforzano

Il sequestro del carico di armi da parte della USS Montgomery mette fortemente in difficoltà gli Houthi, che proprio negli ultimi giorni avevano lanciato un’offensiva per conquistare Marib. Di conseguenza, devono combattere senza rifornimenti e con l’esercito governativo che in breve tempo è riuscito a contenere gli attacchi. Ciò anche grazie a una violenta campagna aerea della coalizione a guida saudita nella regione yemenita, che ha causato la morte di decine di miliziani e ha fornito sostegno alle truppe regolari. Per gli sciiti ora proseguire l’offensiva diventerà molto più complicato. Il nemico, infatti, dopo aver obbligato i guerriglieri a fermarsi, si sta rinforzando mediante i rifornimenti e gli aiuti che gli alleati stanno inviando nell’area.

Photo & Video Credits: U.S. 5th Fleet

Back To Top