skip to Main Content

Ucraina, a Bruxelles si discute sull’ammissione di Kiev nell’UE

A Bruxelles si discute sull’ammissione dell’Ucraina nell’UE. In quel caso la Russia avrebbe le mani legate in base all’articolo 42 del trattato dell’Unione Europea e all’articolo 5 della NATO

L’Ucraina potrebbe davvero entrare nell’Unione Europea. Ne stanno i capi di stato e di governo del blocco come soluzione per fermare l’invasione della Russia, anche se al momento non c’è una posizione compatta a riguardo. Lo ha confermato il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, dopo un’intervista della presidente della Commissione, Ursula von der Leyen. Non è ancora chiaro quale meccanismo verrebbe adottato. Alcuni escludono la procedura d’urgenza, ma altri la ipotizzano. Il tema non è nemmeno formalmente in agenda, ma le diplomazie sono al lavoro per renderlo prioritario e trovare una quadra. Con l’adesione, infatti, per la Russia diverrebbe impossibile continuare la campagna. Farlo equivarrebbe ad attaccare l’intero blocco e ogni stato membro sarebbe tenuto a intervenire in base all’articolo 42 del Trattato dell’UE. Questo stabilisce che tutti gli stati membri sono obbligati ad assistere uno se “vittima di un’aggressione armata sul suo territorio”. Peraltro, in caso di risposte di Mosca, si rischierebbe anche l’attivazione dell’articolo 5 della NATO.

Back To Top