skip to Main Content

Terrorismo, gli USA sanzionano i jihadisti pro-ISIS in Sudafrica

Gli USA sanzionano i jihadisti pro-ISIS in Sudafrica. Colpiti dal provvedimento 4 uomini e 8 aziende, legati al capo della cellula di Durban, Farhad Hoomer. Obiettivo: smantellare il supporto logistico e finanziario per ridurre l’operatività

Quattro membri dello Stato Islamico in Sudafrica sono stati sanzionati dagli Stati Uniti per aver fornito supporto logistico, finanziario e materiale ai miliziani pro-ISIS che operano nell’area. I destinatari del provvedimento sono i fratelli Nufael Akbar e Yunus Mohamad Akbar, Mohamad Akbar e Umar Akbar, membri della cellula jihadista di Durban, guidata da Farhad Hoomer. Peraltro, Nufel ha cooperato direttamente con il leader ed è una figura centrale all’interno del gruppo. Gli ultimi due, invece, sono stati arrestati nel 2018 dalle autorità locali. Insieme ai quattro uomini, gli UISA hanno sanzionato anche otto aziende. Quattro sono legate ai due fratelli:  MA Gold Traders (PTY) LTD, Bailey Holdings (PTY) LTD, Flexoseal Waterproofing Solutions (PTY) LTD e HJ Bannister Construction CC. Altrettante, invece, sono collegate a Farhad Hoomer:  Sultans Construction CC, Ashiq Jewellers CC, Ineos Trading (PTY) LTD e Shaahista Shoes CC. Obiettivo dei provvedimenti è smantellare la rete di supporto logistico e finanziario ai terroristi attivi nella regione africana per ridurre la loro capacità operativa.

Back To Top