skip to Main Content

Terrorismo: è morto Yusuf al-Qaradawi, l’ideologo dei Fratelli Musulmani

E’ morto Yusuf al-Qaradawi, l’ideologo dei Fratelli Musulmani. L’uomo aveva posizioni estremiste e teorizzava un grande stato teocratico islamico. Finanziava Hamas, ma respingeva ISIS. C’è attesa per chi lo sostituirà

Morto Yusuf al-Qaradawi, l’ideologo dei Fratelli Musulmani, è morto. Lo riporta la stampa internazionale. Il religioso era noto per le sue posizioni estreme, che legittimavano il terrorismo di matrice islamica, pur avendo condannato l’ex ISIS e il Califfato, reputati contrari alla Sharia. Al-Qaradawi, infatti, era un sostenitore dell’idea panislamica di costruire un grande stato che comprendesse i paesi arabi e che fosse strutturato teocraticamente. Le sue posizioni lo portarono a guidare diversi gruppi accademici islamici, inclusa un’organizzazione-ombrello, sfruttata per nascondere finanziamenti ad Hamas. Non a caso, nel conflitto in Medio Oriente, ha sostenuto gli attentati suicidi contro Israele e ha glorificato l’Olocausto. Si apre ora la corsa alla sua successione all’interno del gruppo. In base a chi sarà il nuovo ideologo, si capirà quale sarà la postura futura della Muslim Brotherhood. Al momento non ci sono informazioni sui possibili candidati, ma sembra sia in atto un confronto serrato tra le due ali del movimento. Se dovesse prevalere quella ortodossa, la situazione non dovrebbe cambiare molto. Ma se trionfasse quella più riformista, ci potrebbe essere una sorta di rivoluzione interna, silenziosa come è nelle tradizioni della formazione.

Back To Top