skip to Main Content

Somalia, nuovo attacco di al-Shabaab a Mogadiscio. Almeno 19 i morti

Somalia, Nuovo Attacco Di Al-Shabaab A Mogadiscio. Almeno 19 I Morti

Al-Shabaab usa due SVBIED nella zona del Parlamento e del Nasa-Hablod hotel. Miliziani all’interno, interviene l’Alpha Group NISA

Al-Shabaab torna a colpire in Somalia, a Mogadiscio per la precisione. La capitale è stata scossa da un doppio attentato dinamitardo, avvenuto nei pressi del Naasa Hablood hotel e della zona del Parlamento. Sembra che in entrambi i casi siano astate usate auto-bomba (SVBIED).Il bilancio provvisorio, destinato a salire, è di 19 morti e 34 feriti. La formazione terroristica, vicina ad al Qaeda, ha fatto sapere di avere infiltrato suoi jihadisti nella struttura. Alcune fonti locali parlano di 3 uomini, asserragliati nell’hotel frequentato soprattutto dai vertici della politica e del governo somalo, anche se non ci sono conferme ufficiali. Ciò che è certo, è che all’interno dell’edificio si sentono chiaramente colpi d’arma da fuoco. La polizia ha confermato che ci sono uomini armati e ha sigillato la zona. L’Alpha Group della National Intelligence and Security Agency (NISA) ha eliminato i terroristi, non prima però che uccidessero altre persone nell’albergo.

Il 14 ottobre al-Shabaab causò la morte di 358 persone con un camion-bomba, sempre a Mogadiscio

L’attentato di a-Shabaab a Mogadiscio avviene ad appena due settimane da un altro attentato nella capitale somala, che aveva causato la morte di centinaia di persone. Il 14 ottobre un camion imbottito di esplosivo era esploso davanti all’hotel Safari e al ministero degli Esteri, uccidendo 358 persone e ferendone altre centinaia. Inoltre, 56 persone sono ancora disperse. L’azione con tutta probabilità è stata lanciata a seguito del fatto che domani nella città si terrà un incontro molto importante. I leader provinciali, che i terroristi pensavano alloggiassero al Nasa-Hablod, sono arrivati nella capitale per un incontro con il governo proprio sul tema al-Shabaab. Nell’occasione verrà stabilita una strategia congiunta e coordinata per sconfiggere definitivamente la formazione terroristica ne paese africano.

Back To Top