skip to Main Content

Siria, solo i miliziani Isis locali hanno lasciato Raqqa. Gli altri sono in trappola

Siria, Solo I Miliziani Isis Locali Hanno Lasciato Raqqa. Gli Altri Sono In Trappola

L’accordo di salvacondotto Civil Council-tribù locali in cambio della liberazione dei civili valeva solo per i jihadisti Isis locali

Solo i miliziani Isis siriani hanno potuto lasciare Raqqa, nell’ambito di un accordo tra il Civil Council e gli elders delle tribù locali. Lo conferma una dichiarazione ufficiale di alcune compagini locali, in cui si precisa che l’intesa non riguarda nessun foreign fighter Daesh. Questi sono stati abbandonati dai compagni al loro destino, combattere fino alla fine una guerra ormai persa. Tra loro, peraltro, secondo fonti locali ci sarebbero anche 6 jihadisti francesi, responsabili anche di aver partecipato alla pianificazione degli attacchi terroristici in madre patria. Ci sono, comunque, estremisti di tutte le nazionalità che non possono lasciare la ex roccaforte, non sapendo dove andare. Costoro saranno l’ultimo bastione dello Stato Islamico in città, prima che le forze a guida curda la dichiarino ufficialmente libera. Il che non richiederà troppo tempo. Si parla della fine della settimana o dei primi giorni della prossima.

Cosa accadrà a Isis una volta caduta Raqqa?

Cosa succederà quando Isis avrà preso anche Raqqa? A quel punto la presenza del Daesh in Siria si limiterà a poche aree ben circoscritte. Queste vanno dal centro abitato di deir ez-Zor (l’isola Saqr) alla Middle Euphrates Valley. Nel mezzo, però, ci sono le SDF e l’esercito di Damasco (SAA), che spingono entrambi verso i confini con l’Iraq. Le prime, tramite l’operazione Cizire Storm (Al Jazeera) a nord est della provincia. Il secondo a sud, in direzione di Abu Kamal. E tutti e due i contingenti continuano ad avanzare. Le forze a guida curda hanno cacciato lo Stato Islamico da Kharba, al Hussieniya e Jana. Il SAA è impegnato per conquistare Mayadeen, di cui finora ne ha preso circa la metà. Grazie alle due manovre, Isil sarà spinto nella Middle Euphrates Valley, dove ci sarà la battaglia finale per annientare definitivamente la formazione in entrambi i paesi.

Il comunicato delle tribù di Raqqa sull’accordo di salvacondotto ai jihadisti, in cambio della vita dei civili in ostaggio

Back To Top