skip to Main Content

Siria, SDF stringono il cerchio su Isis a Est di Raqqa

Siria, SDF Stringono Il Cerchio Su Isis A Est Di Raqqa

SDF puntano a prendere la base della 17esima divisione a nord di Raqqa

Le SDF stanno circondando Raqqa, avvicinandoci sempre più a Isis dal quadrante orientale. Lo conferma l’avanzamento dell’operazione Wrath of Euphrates nell’area. Nelle ultime ore i combattenti siriani hanno conquistato il villaggio di Bedir, a 6 chilometri a est della roccaforte. Inoltre, è stato tolto al Daesh un silo di frumento, fondamentale per la sussistenza dello Stato Islamico nella città. Parallelamente, è cominciato un bombardamento di artiglieria contro la base militare della 17esima divisione, all’interno di Raqqa. L’obiettivo è indebolire le postazioni dei miliziani, in vista dell’imminente offensiva nell’area. L’operazione partirà dalla fabbrica di cotone. Le SDF, infatti, puntano a prendere il controllo della struttura al più presto. Questa diventerà una sorta di Base operativa avanzata (FOB) da cui coordinare i futuri attacchi.

Isis perde terreno anche a Ovest della roccaforte

Intanto, proseguono le manovre delle SDF anche a ovest di Raqqa. In giornata i combattenti siriani hanno cacciato Isis dal villaggio di al-Filec e da una fattoria nelle vicinanze. I nuovi successi si aggiungono ai tre centri abitati, tolti al Daesh ieri: al-Rashid, Abu Qira ed El Cayif. Lo Stato Islamico sta cercando di capire quali sono i movimenti del nemico tramite l’uso di droni-spia. Questi, però, vengono regolarmente abbattuti dalle truppe. La quarta fase di Wrath of Euphrates punta a bonificare tutta l’area intorno alla roccaforte, in modo da isolare definitivamente i miliziani nella città e togliere loro ogni possibilità di movimento o fuga.

McGurk in Siria per discutere con vertici SDF-YPG supporto Usa a offensiva Raqqa

Nel frattempo, le Tiger Forces del Syrian Arab Army (SAA) stanno avanzando ad Aleppo Est contro Isis, permettere in sicurezza quanto prima i confini con la provincia di Raqqa. Le forze hanno appena conquistato Bayloneh e Jarrah Sagir. Inoltre hanno messo in sicurezza al-Mahdoum. Successivamente, hanno proseguito a sud verso Atira e a Tall Hassan, cacciando Daesh dall’area nord. In questo contesto si sta discutendo della prossima offensiva a Raqqa ai massimi livelli. In giornata l’inviato speciale Usa per la Coalizione internazionale contro lo Stato Islamico, Brett McGurk, è arrivato nel nord della Siria a capo di una delegazione statunitense. Il gruppo si sta incontrando con i comandanti delle SDF-YPG per discutere del supporto militare americano all’operazione nella roccaforte.

Back To Top