skip to Main Content

Siria, SDF avanzano contro Isis a est di Raqqa per arrivare all’Eufrate

Siria, SDF Avanzano Contro Isis A Est Di Raqqa Per Arrivare All’Eufrate

SDF combattono a est di Raqqa insieme a Quwwat al-Nukhbat

Le SDF avanzano rapidamente contro Isis a Est di Raqqa. A proposito sono in corso duri scontri presso i villaggi di Samra Sharqi e Hamrat Ghanam. I combattenti siriani sono supportati dai raid aerei della Coalizione internazionale contro lo Stato Islamico. L’obiettivo è raggiungere al più presto l’Eufrate, chiudendo i confini orientali della roccaforte Daesh. Ciò in previsione dell’imminente offensiva. Intanto le SDF appena accolto 248 nuovi combattenti, appena diplomati, provenienti da Raqqa e dalle zone limitrofe. Il loro contributo all’operazione Wrath of Euphrates sarà prezioso, in quanto conoscono bene il terreno. Insieme al loro, peraltro, combattono nella zona anche elementi di Quwwat al-Nukhbat (la brigata delle Forze d’Elite). Una formazione paramilitare guidata dall’ex presidente della Coalizione nazionale siriana delle forze dell’opposizione e della rivoluzione, Ahmad Jarba.

Intelligence Usa: Isis vuole creare grande cellula di specialisti di armi chimiche in Siria

Nel frattempo dagli Usa arriva una notizia che sicuramente avrà un peso sull’offensiva anti-Isis in corso. L’intelligence ritiene che Daesh abbia riunito tutti gli esperti di armi chimiche superstiti in Iraq e che li abbia portati in Siria. L’obiettivo è costituire una nuova cellula di specialisti. Presumibilmente questa non sarà schierata a Raqqa, in quanto lo Stato Islamico la considera ormai persa. Ma a Deir ez-Zor, ultimo caposaldo, dove c’è un’elevata presenza di miliziani, comandanti e leader. Inoltre, la roccaforte dei jihadisti non ha strutture ad hoc per produrre agenti nervini. L’altra città, invece, ospita 2 università la Al-Furat e la Aljazeera, che hanno laboratori adatti allo scopo. La prima con le facoltà di Medicina e Scienza e tecnologia. La seconda con quella di Farmacia.

Isis sta collassando ad Aleppo. L’esercito siriano avanza verso Maskanah

Isis, comunque, sta subendo duri colpi anche nella provincia di Aleppo. Daesh, infatti, non riesce più a reggere il pressing dei militari siriani e sta collassando. Le forze governative, guidate dalle Tiger Forces delle SAA, hanno liberato Jarah Kabir, Durubiyah al-Kabirah, Nafiiyah, Atira, la fattoria Atira Cattle, Mazyounat al-Humur, Tall Hassan e Jubb al-Ali Inoltre più a nord nell’area di Maskanah ci sono stati numerosi raid aerei di Damasco contro postazioni dello Stato Islamico. I soldati siriani puntano a conquistare quanto prima la città, considerata strategica per spingersi verso la provincia di Raqqa.

Back To Top