skip to Main Content

Siria, SDF attaccano Isis a Raqqa simultaneamente da est e ovest

Siria, SDF Attaccano Isis A Raqqa Simultaneamente Da Est E Ovest

Isis è pressato su 2 assi: da una parte a a Mansour e Rawdah; dall’altra a Mawrur, Nahdah

Isis a Raqqa è fortemente pressato da est e ovest nel centro della città. Le SDF stanno avanzando rapidamente da una parte a Mansour e Rawdah. Dall’altra a Mawrur e Nahdah. Tanto che nelle ultime ore sono stati eliminati una ventina di jihadisti Daesh. L’obiettivo è schiacciare i miliziani, obbligandoli a fuggire verso nord. Di fatto tagliando in due la roccaforte separando e isolando di estremisti, in due gruppi. Le manovre, inoltre, permetteranno di conquistare l’ospedale nazionale, strategico per fornire le prime cure ai civili feriti, prima che siano evacuati. Intanto, nella Città Vecchia è stata presa la piazza principale dove c’è la torre con l’orologio. Il luogo è noto perché Isil lo usava per le pubbliche esecuzioni e punizioni. Nella zona ovest, invece, i combattenti siriani hanno catturato una grande fabbrica di munizioni dello Stato Islamico. Conteneva razzi e oltre 100 proietti da mortaio.

Il SAA cerca di recuperare il terreno perso a Ma’adan e si prepara per l’assalto finale a Qalamoun

A sud di Raqqa, le Tiger Forces dell’esercito siriano (SAA) stanno spingendo contro Isis su 2 assi. Quello settentrionale nella Euphrates Valley e quello meridionale nell’area di Sukhnah. Nel primo caso, sono intervenute inviando rinforzi a sostegno delle milizie tribali, che nei giorni scorsi avevano perso terreno contro Daesh a Ma’adan. In particolare a Ghanim al-Ali, in cui i jihadisti hanno causato ingenti perdite a soldati e loro alleati mediante attacchi con auto-bomba (SVBIED). Invece, nelle montagne a sud del villaggio di Bir Qadim, nell’area di Tuwaynan, il SAA ha conquistato una base sotterranea dello Stato Islamico. I soldati di Damasco stanno anche avanzando lentamente verso Deir ez-Zor, lungo la strada da Palmyra. Infine, a ovest sta per partire l’assalto finale a Isis a Qalamoun, al confine tra Siria e Libano. Le forze hanno consolidato le conquiste e si stanno preparando ad attaccare in contemporanea nei due paesi.

 

Back To Top