skip to Main Content

Siria, SDF a Deir ez-Zor tolgono a Isis i campi petroliferi Omar

Siria, SDF A Deir Ez-Zor Tolgono A Isis I Campi Petroliferi Omar

SDF guadagnano terreno ovunque nella MERV contro Isis

Le SDF hanno ottenuto un successo importante contro Isis a Deir ez-Zor. I combattenti siriani hanno conquistato i campi petroliferi Omar, a sud della ex roccaforte, obbligando Daesh a una fuga veloce a sud. Tanto che i jihadisti, a differenza di altre situazioni, non hanno avuto tempo di danneggiare o di dare alle fiamme l’infrastruttura. Parallelamente, Cizire Storm avanza nell’area di Shuhail tra Busaryrah e Deban, senza incontrare resistenza da parte dei miliziani. Inoltre, ha conquistato la stessa città di As Shuhail, una volta storica roccaforte dell’ex fronte Al Nusra. Altro passo importante si registra anche a nord nella Middle Euphrates Valley (MERV). Le forze a guida curda hanno tolto allo Stato Islamico tutti i villaggi da Shiekh Hamad fino ad Al-Rughay. Grazie a ciò, è stata sigillata ogni strada che porta a Mercada, che di conseguenza è protetta da possibili tentativi di contrattacco Isil.

L’esercito siriano avanza verso sud e spinge tra Humaymah e la base militare T-2

Anche l’esercito siriano (SAA) avanza contro Isis a sud, in direzione del confine iracheno. Il SAA ha circondato Daesh a Mahkan ed è entrato ad Al Quriyah ad est di Deir ez-Zor. Sembra che i soldati abbiano conquistato la roccaforte, ma non ci sono ancora conferme ufficiali. Lo Stato Islamico, invece, sta offrendo grande resistenza a sud ovest, tentando di respingere l’offensiva di Damasco. In particolare tra Humaymah e la base militare T-2 è in corso una violenta battaglia tra le forze pro-Assad e i miliziani. Questi ultimi stanno cercando in tutti i modi di bloccare l’avanzata, con attacchi a sorpresa, ATGM e ondate di auto-bomba (SVBIED). A quanto si apprende, però, seppur lentamente l’esercito guadagna terreno in direzione di Abu Kamal. Nella città di Deir ez-Zor, invece, gli scontri si registrano presso i cimiteri e ad Al-Hawiqah. Le ultime porzioni di terreno ancora sotto il controllo Isil.

Back To Top