skip to Main Content

Siria, primi effetti su Isis a Raqqa dopo esplosione Grande Moschea a Mosul

Siria, Primi Effetti Su Isis A Raqqa Dopo Esplosione Grande Moschea A Mosul

La fine del simbolo del sogno del Califfato sa avendo pesanti ripercussioni su Isis a Raqqa

In Siria a Raqqa si cominciano a vedere su Isis gli effetti dell’esplosione della Grande Moschea al Nuri a Mosul, che ha decretato la morte simbolica del sogno del califfato. Da un paio di giorni nella roccaforte dello Stato Islamico sono cominciate le defezioni dei jihadisti. Prima di alcune unità, poi si è passati alle decine. Tanto che solo nelle ultime 24 ore sono state più di 70. Finora sono quasi tutti abitanti locali, reclutati da Isil. Non si esclude, però, che prossimamente ci saranno anche combattenti di altre zone. Gli abbandoni più difficili, invece, rimangono quelli dei foreign fighters. Questi ultimi, a differenza dei loro compagni locali, non sanno dove andare. I confini sono troppo lontani e non saprebbero come muoversi per arrivarci. Di conseguenza, il loro destino è segnato e le scelte sono combattere fino alla fine o ad arrendersi alle SDF.

Intanto le SDF attaccano ad al-Bared, verso la Città Vecchia e ad Al-Kamb dopo riunione notturna dei capi degli assi

Intanto, altri miliziani Isis si sono arresi alle SDF, soprattutto nell’area est di Raqqa, dopo aver ricevuto rassicurazioni sul fatto che non sarebbero stati maltrattati. In previsione ce ne saranno altri a breve. Per agevolarli la Coalizione internazionale nello scorse ore ha sganciato sulla roccaforte Daesh una serie di leaflets. Nei volantini si rinnova ai jihadisti dello Stato Islamico l’invito ad arrendersi e si ricorda che i prigionieri saranno trattati con tutte le cautele. Parallelamente, prosegue l’offensiva dei combattenti siriani sul terreno. La notte scorsa c’è stato un incontro tra i comandanti degli assi che operano a est e a ovest. Obiettivo, fare il punto della situazione e apportare piccole modifiche al piano, in base all’evolversi della situazione. Inoltre, si spinge a oriente, occidente e meridione. Nel primo caso ad al-Bared e Hattin. Nel secondo verso la Città Vecchia da Bitani e nel terzo ad Al-Kamb.

Back To Top