skip to Main Content

Siria, nuova offensiva SDF anti-Isis a Busayrah, Shahil e Dhiban

Le SDF hanno lanciato una maxi operazione contro le cellule Isis a Deir Ezzor: l’area coinvolta va da Busayrah a Dhiban, passando per Shahil e Hawaij

Nuova maxi operazione delle SDF contro le cellule Isis a Deir Ezzor. Le forze curda hanno lanciato in quest giorni manovre mirate tra Busayrah, Shahil e Dhiban, alla ricerca di alcuni gruppi dello Stato Islamico. Questi, secondo informazioni d’intelligence, si sono infiltrati recentemente dal deserto di Badia al-Sham attraverso l’Eufrate. Non è chiaro se per compiere attacchi nella provincia siriana o se per cercare di arrivare al confine con l’Iraq. L’ultimo centro abitato coinvolto dai raid è Hawaij, dove i combattenti locali hanno arrestato nelle scorse ore diverse persone e sequestrato numerose armi. L’area è la preferita in cui i jihadisti Daesh attraversano il fiume per poi scomparire all’interno del quadrante. Ciò, in quanto vi passa la strada principale che attraversa tutta la provincia e la vigilanza da parte dell’esercito siriano non è stringente.

Anche Hezbollah comincia a dare la caccia allo Stato Islamico. Obiettivo: fermare gli attacchi Daesh contro le milizie pro-Iran e l’esercito siriano (SAA) 

Intanto, oltre alle milizie filo-Iran, anche i gruppi ara-militari di Herzbollah hanno cominciato a dare la caccia a Isis sul lato ovest dell’Eufrate. Sono intervenuti dopo che sei membri delle Fatimiyoun, la brigata palestinese Quds, sono stati uccisi e feriti a seguito di un’imboscata dello Stato Islamico a Kabbaj, sulla strada da Deir Ezzor a Damasco. Il convoglio anti-Daesh si è diviso in due tronconi: uno punta in direzione di Mayadeen e l’altro di Abu Kamal. Prima di loro, altre unità si erano dirette nel deserto siriano di Badia al-Sham per trovare i rifugi da dove i jihadisti partivano, ma la missione era stata senza successo.

Back To Top