skip to Main Content

Siria, le SDF puntano le cellule di sobillatori Isis a Deir Ezzor

Siria, Le SDF Puntano Le Cellule Di Sobillatori Isis A Deir Ezzor

Le SDF hanno lanciato operazioni a Shahil e Hawaij contro le cellule di sobillatori Isis. Queste hanno ucciso leader tribali e della società civile a Deir Ezzor, accusando le forze curde delle morti e scatenando proteste da parte della popolazione civile

Le SDF, col supporto di Inherent Resolve, hanno lanciato una nuova offensiva contro le roccaforti Isis di Shahil e Hawaii a Deir Ezzor. Ciò a seguito del fatto che alcune cellule dello Stato Islamico hanno cominciato ad alimentare il caos nell’area, uccidendo leader tribali locali e figure della società civile. I jihadisti, diffondendo fake news e scritti sui muri delle due città, in cui accusavano le forze curde di essere responsabili delle morti, hanno scatenato proteste da parte della popolazione che hanno obbligato i soldati a rafforzare la vigilanza e la sicurezza nel quadrante. Anche con l’arrivo di numerosi rinforzi da Hasaka. E’ stata la risposta di Daesh alla campagna delle SDF e della Coalizione contro la rete logistica e di supporto ai jihadisti, nonché alla caccia ai comandanti mirati, lanciata pochi mesi fa nell’est della Siria. 

Le SDF, col supporto di Inherent Resolve, hanno costituito un gruppo di forze speciali ad hoc, che sta dando la caccia in silenzio agli agenti provocatori Daesh nell’Est della Siria, senza coinvolgere la popolazione nei raid

Le SDF e Inherent Resolve hanno costituito un gruppo di forze speciali ad hoc, che si sta occupando di identificare e catturare i sobillatori Isis a Shahil e Hawaij. Questo lavora con la massima attenzione per evitare il coinvolgimento dei civili nei raid e finora ha già effettuato diversi arresti di elementi legati allo Stato Islamico, confiscando anche grandi quantitativi di armi e munizioni nelle due città siriane. Le operazioni a Deir Ezzor, comunque, proseguiranno fino a che la situazione non sarà tornata alla normalità. A proposito le forze curde hanno sottolineato in una nota in cui si denuncia il tentativo di Daesh che “siamo più determinati che mai a portare avanti le nostre operazioni per smantellare ed eliminare le cellule IS completamente”.

Back To Top