skip to Main Content

Siria, le SDF hanno catturato un personaggio Isis di alto profilo ad Hasaka?

Le SDF hanno catturato ad Hasaka un personaggio Isis di alto profilo? Non ci sono conferme, ma alcuni elementi fanno pensare sia una figura strategica dello Stato Islamico nell’est della Siria

Le SDF hanno catturato probabilmente un personaggio di alto profilo di Isis ad Hasaka. A proposito non ci sono informazioni ufficiali, ma la notizia diffusa dalle forze curde è indicativa. Innanzitutto il raid, in collaborazione con Inherent Resolve, è avvenuto dopo che il miliziano dello Stato Islamico e la sua cellula erano monitorati da tempo. Inoltre, è stato dato ampio spazio al suo arresto, seppure si trattasse di un singolo membro Daesh. Di conseguenza, è ipotizzabile che questo rivesta un ruolo strategico o quantomeno di interesse tra le fila di Daesh nell’Est della Siria. Sembra, però, che fosse legato all’ambito del sostegno logistico ai terroristi. Qualcosa in più si potrà comunque capire nelle prossime ore, in quanto il jihadista è stato trasferito per essere interrogato.

Intanto, Inherent Resolve mantiene invariato il pressing su Daesh in Iraq, nonostante la rimodulazione delle forze e la nascita del MAG

Intanto, la Coalizione è stata protagonista di altre due operazioni anti-Isis, questa volta in Iraq. Nei giorni scorsi un contingente misto di operatori delle forze speciali di Inherent Resolve e delle ISF (ICTS) ha effettuato alcuni raid che hanno portato alla cattura di quattro comandanti dello Stato Islamico a nord di Baghdad, a Babel, a Kirkuk e a Diyala. Inoltre, l’8 luglio (in base a informazioni d’intelligence), i caccia F-15E internazionali hanno bombardato un complesso di grotte a Wadi Al Shai, usato dai miliziani Daesh per nascondersi e immagazzinare armi, munizioni ed esplosivi. L’intera rete di tunnel è stata distrutta. Ciò conferma che la Coalizione, seppure abbia ridotto la presenza di soldati nel paese mediorientale con la nascita del Military Assistance Group (MAG), mantiene comunque invariato l’impegno anche in fase offensiva contro i terroristi.

Back To Top