skip to Main Content

Siria, la Russia cerca di assumere il controllo del porto di Latakia

La Russia cerca di assumere il controllo del porto di Latakia Da Mosca non ci sono state reazioni agli attacchi di Israele contro le milizie filo-Iran nella struttura siriana. Inoltre, sono in corso azioni per espellerle dall’area. La Federazione punta al Mediterraneo

La Russia in Siria cerca di consolidare il controllo sui porti nel Mediterrano. Mosca già controlla quello di Tartus e ora cerca di estendere la sua influenza anche a quello di Latakia. A questo proposito, la Federazione sta sfruttando la campagna aerea di Israele contro le milizie filo-Iran, colpite proprio all’interno dell’infrastruttura solo pochi giorni fa. Le truppe russe, infatti, hanno cominciato a effettuare pattugliamenti congiunti all’interno del porto di Latakia con l’esercito di Damasco (SAA). Inoltre, secondo fonti locali, Mosca sta cercando di cacciare i gruppi sciiti dall’area. Non è un caso, infatti, che lo strike dello Stato Ebraico sia passato nel silenzio più assoluto. Inoltre, sono state appena firmate una serie di intese tra i porti siriani e la Crimea per incrementare i legami economici e sostenere il turismo nel paese mediorientale.

Back To Top