skip to Main Content

Siria, Isis perde al-Firdous a Raqqa e cade anche Ma’adan

Siria, Isis Perde Al-Firdous A Raqqa E Cade Anche Ma’adan

A Raqqa Isis combatte ad al-Naim, ma con sempre meno uomini. Sempre più si arrendono alle SDF

Isis a Raqqa perde anche al-Firdous, dopo una battaglia contro le SDF durata alcune ore. Inoltre, un gruppo di miliziani Daesh sono stati chiusi a sud della base della 17esima divisione. Di fatto, lo Stato Islamico controlla ormai solo una piccola porzione della ex roccaforte, tra il centro e la zona nord occidentale. I combattenti siriani, però, stanno spingendo in queste ore per ridurla ulteriormente. L’ultima battaglia in corso è ad al-Naim. Tanto che sempre più jihadisti decidono di arrendersi, in quanto non hanno nessuna via di uscita e l’unica alternativa sarebbe la morte. Parallelamente alle manovre sul terreno, i team speciali delle SDF continuano a evacuare la popolazione locale. Solo ieri sono stati salvati e portati in zone sicure oltre 200 civili. Ciò, attraverso i corridoi aperti a est, ovest e sud della città.

Le Tiger Forces prendono Ma’adan. Le forze a guida curda proseguono verso As Suwar e l’esercito siriano a sud

Anche a sud di Raqqa Isis sta subendo pesanti sconfitte. Le Tiger Forces dell’esercito siriano (SAA) hanno liberato Ma’adan, dopo una battaglia durata alcuni giorni. Di conseguenza, Daesh è stato relegato tra Deir ez-Zor e il confine con l’Iraq. Ma lo Stato Islamico non può stare tranquillo nemmeno in zona. Le SDF dell’operazione Cizire Storm stanno dando la caccia ai miliziani verso est, in direzione di As Suwar, e nel loro cammino hanno conquistato le fabbriche Conico e Al-Azba. Il SAA, invece, combatte in città per cacciare lo Stato Islamico dall’ultima zona: l’isola Saqr. Qui si combatte casa per casa, in quanto c’è un’elevata presenza di civili. Inoltre, si sta spingendo a sud verso Abu Kamal. Nelle ultime ore, i soldati hanno ripreso completamente Mazlum e assunto il controllo di buona parte di Khasham. Una volta liberato il villaggio, proseguiranno ad al-Tabiyah.

Back To Top