skip to Main Content

Siria, Isis ha quasi perso totalmente Hajin contro le SDF

Siria, Isis Ha Quasi Perso Totalmente Hajin Contro Le SDF

Isis ha perso quasi totalmente Hajin, la sua principale roccaforte a Deir Ezzor. Le SDF di Jazeera Storm hanno relegato lo Stato Islamico a sud della roccaforte e mantengono le linee di difesa, nonostante i contrattacchi dei jihadisti

Isis ha perso quasi completamente Hajin, la sua roccaforte a Deir Ezzor. Le SDF di Operation Round Up (Jazeera Storm) hanno relegato i miliziani dello Stato Islamico solo nell’area sud della città. Lo hanno fatto nonostante i jihadisti utilizzassero una fitta rete di tunnel per lanciare attacchi a sorpresa contro i combattenti siriani, cecchini e ordigni improvvisati (IED) per rallentare l’avanzata del nemico. Senza contare i civili, impiegati come scudi umani e riuniti vicino ai centri di comando, in modo che le forze arabo-curde e la Coalizione Internazionale non potessero attaccarli. Di fatto, Daesh ha praticamente perso la sua principale roccaforte nella Middle Euphrates River Valley (MERV) in meno di un mese dal ripristino dell’offensiva delle SDF. Nelle ultime ore i terroristi hanno tentato un contrattacco, ma le linee difensive di Jazeera Storm stanno tenendo, anche se sono in corso violenti scontri, soprattutto nel quadrante meridionale di Hajin.

Daesh prova a recuperare terreno anche a Baghuz. Ma la mancanza di leadership, di coordinamento e di motivazione pesano. Infatti, i miliziani continuano a perdere terreno nella MERV

Per Isis la situazione si complica anche a sud di Deir Ezzor. I miliziani dello Stato Islamico hanno lanciato un contrattacco nella zona di Baghuz, con l’obiettivo di bloccare l’avanzata delle SDF verso Harse. Anche in questo caso, però, non sono riusciti a rompere le linee di difesa di Jazeera Storm, nonostante utilizzino auto-bomba (SVBIED). Le truppe di Jazeera Storm, infatti, hanno risposto prontamente all’aggressione dei jihadisti Daesh e, lentamente, la stanno respingendo. A seguito di ciò, peraltro, sia ad Hajin sia a Baghuz, i terroristi hanno subito ingenti perdite, mentre quelle delle forze arabo-curde sono state limitate. Ciò conferma ancora una volta che IS nella provincia siriana non ha più leadership e che i membri del gruppo combattono in modo violento, ma scomposto e scoordinato. Inoltre, il loro morale e le motivazioni sono a terra. Con il risultato che continuano costantemente a perdere terreno.

Back To Top