skip to Main Content

Siria, Isis continua a perdere terreno a est di Raqqa ed è nel caos

Siria, Isis Continua A Perdere Terreno A Est Di Raqqa Ed è Nel Caos

SDF puntano a Hamrat Buwaytiyah e as-Samra

Le SDF hanno liberato  da Isis nuovi villaggi a est di Raqqa. Nelle ultime ore i combattenti siriani hanno conquistato Thoul Nail, Hamrat Ghanam, Annadah e Tall Zaidan. Prossimo passo delle manovre anti Daesh, a cui partecipano anche le Forze d’Elite, è attaccare Hamrat Buwaytiyah e as-Samra. Una volta presi, si potrà cambiare direzione, dirigendo verso sud. Ciò in modo da avvicinarsi alla sponda meridionale di Raqqa. Parallelamente, saranno tagliate le possibili vie di fuga allo Stato Islamico nel quadrante. L’operazione sta agendo in parallelo con azioni simili  a ovest della città. Si punta a isolarla completamente all’interno di una specie di bolla, azzerando la libertà di movimento (FOM) di Isil.

A Raqqa è in corso una caccia all’uomo contro i miliziani Isis in fuga

Intanto, Isis ha avviato una massiccia caccia all’uomo a Raqqa, nei confronti dei miliziani  defezionisti. Unità Daesh stanno battendo quartiere per quartiere, per bloccare i jihadisti fuggitivi. Negli ultimi giorni, complice anche la conquista di Tabqa da parte delle SDF e l’avanzata dei combattenti siriani a nord ed est, c’è stato un aumento di abbandoni. A seguito di ciò, i vertici dello Stato Islamico nella roccaforte hanno emesso ordini di arresto nei confronti dei traditori. Chi deciderà di tornare subirà pene che vanno dalla fustigazione al carcere. Coloro che invece verranno scoperti saranno giustiziati.

La Coalizione protegge le spalle delle SDF tra Tabqa e Raqqa con i raid aerei

Mentre le SDF avanzano, la Coalizione internazionale anti-Isis sta “coprendo le spalle” ai combattenti siriani. Con una serie di raid aerei è stato scongiurato l’arrivo di rinforzi Daesh tra Tabqa e Raqqa, nonché possibili attacchi alle spalle dei miliziani. Infatti, ci sono stati bombardamenti su alcune zone lungo la Mansoura-Rasafa Road. Una strada secondaria, che si collega però alla Halap-ar Raqqah Road e che porta direttamente a Hindah. L’obiettivo  delle azioni è evitare che lo Stato Islamico riceva rinforzi e rifornimenti nella città, che prossimamente sarà oggetto di un’operazione delle SDF. Le manovre, che partiranno da Tabqa, puntano a liberare tutti i centri abitati sull’arteria stradale per creare un corridoio sicuro fino a Raqqa. Sia per i movimenti delle truppe sia per l’evacuazione dei civili dalle zone calde.

Back To Top