skip to Main Content

Siria, Isis colleziona sconfitte in tutta la provincia di Raqqa

Siria, Isis Colleziona Sconfitte In Tutta La Provincia Di Raqqa

L’offensiva anti Isis delle SDF avanza in tutte le direzioni. Da Tabqa a est di Raqqa

Isis è sotto pressione in tutta la provincia siriana di Raqqa, sia a est sia a ovest della roccaforte. Inoltre, le SDF sono arrivate a pochi chilometri dalla città, tanto da vederla a occhio nudo. A nord i combattenti hanno lanciato un’offensiva a Marma Ibn Darwish, per arrivare poi all’ex deposito e poligono per i carri dell’esercito di Damasco. A est è stato liberato il villaggio di BirHamad. Si sta anche combattendo per eliminare le ultime sacche di resistenza del Daesh ad Hamrat al Nasser. A ovest, invece, le SDF sono arrivate a meno di un chilometro dalla diga Baath, subito rinominata Azadi. Una volta presa, le forze locali controlleranno le 3 strutture sull’Eufrate. Parallelamente, l’altro asse nella zona ha conquistato Jia e avanza verso Raqqa. Infine, a nord di Tabqa è stato tolto allo Stato Islamico il centro abitato di al-Yamamah e ora tutta la zona è dichiarata libera.

Quasi ultimata la quarta fase di Wrath of Euphrates

L’obiettivo, quasi raggiunto, della quarta fase dell’operazione Wrath of Euphrates è assumere il controllo di tutta l’area a est, a nord e a ovest di Raqqa. Nel primo caso manca la caduta di poche zone; nel secondo il “target” è stato raggiunto, mentre nel terzo si sta lavorando verso il “goal”. Una volta cacciato Isis dalla diga Baath (Azadi), la terza più grande della Siria, le SDF si muoveranno in 3 direzioni: nella prima a ovest verso Tabqa. Ciò per eliminare Daesh a Kudayran e assumere così il dominio su tutta l’area a nord dell’Eufrate nella provincia. Nella seconda, da Jia in direzione di Hindah. In questo modo arriveranno alla periferia ovest di Raqqa. In contemporanea, altri assetti incrementeranno la spinta su Hindah, lungo la Halap ar Raqqah Road, per poi proseguire a Est verso la roccaforte dello Stato Islamico.

Isis è schiacciato a Raqqa e non controlla più le strade verso Tabqa e Deir ez-Zor

In questo scenario, Isis è completamente isolato a Raqqa e ha perso il controllo delle strade verso Tabqa e di Deir ez-Zor. Al Daesh rimane solo quella in direzione sud. Questa, però, è presidiata dall’operazione Inherent Resolve, che effettua costante monitoraggio aereo dell’area e colpisce tutti gli assetti dello Stato islamico che vi si avventurano verso nord. Inoltre, i miliziani continuano a uccidere i loro compagni che lasciano le postazioni senza autorizzazione. Ciò determina 2 effetti. Riduce ulteriormente le forze a difesa dalla roccaforte e mina ancor di più il morale già a terra dei jihadisti.

 

Back To Top