skip to Main Content

Siria, Isis cerca di fuggire in Iraq. Bloccati due attacchi al confine

Siria, Isis Cerca Di Fuggire In Iraq. Bloccati Due Attacchi Al Confine

Isis tenta di creare zone sicure di passaggio dalla MERV in Siria all’Iraq

I miliziani Isis stanno cercando di fuggire da Deir ez-Zor in Siria all’Iraq. Le milizia paramilitari sciite al-Hashd al-Shaabi (PMU) a Dal Sufuk hanno respinto un attacco di jihadisti Daesh, che cercavano di infiltrarsi nel paese. Nella battaglia sono stati uccisi 23 terroristi. Il loro obiettivo erano i check point PMU. Lo Stato Islamico puntava a prendere il controllo della zona di confine, per creare una zona di passaggio sicuro di uomini e mezzi tra le due nazioni. Nei giorni scorsi, inoltre, avevano subito la stessa sorte 15 fondamentalisti, eliminati dall’esercito di Baghdad alla frontiera. In Siria sono rimasti meno di un migliaio di  guerriglieri, concentrati soprattutto nella Middle Euphrates Valley (MERV) e verso Abu Kamal (Al Bukamal). Le SDF dell’operazione Cizire Storm (Al Jazeera) e l’esercito di Damasco (SAA), però avanzano. DI conseguenza, servono vie di fuga verso Iraq, Giordania e Turchia.

Deir ez-Zor, continua l’assedio di Cizire Storm contro Isis ad Hajin. L’esercito siriano spinge a Idlib e Aleppo

Intanto, a Deir ez-Zor, le SDF hanno cacciato definitivamente Isis da Abu Hardub e Al Nabayi villages, uccidendo 17 miliziani. Cizire Storm, inoltre, sta attaccando da due direzioni Daesh ad Hajin e la città potrebbe cadere nelle prossime ore. I jihadisti, infatti, continuano ad arretrare verso l’Eufrate e si registrano numerose fughe verso sud, in direzione di Abu Kamal. Qui c’è l’esercito siriano, che ha lanciato una nuova offensiva per eliminare lo Stato Islamico nella zona. La sostituzione del ministro della Difesa di Damasco, infatti, ha rivoluzionato i piani del SAA. I soldati stanno attaccando non solo lo Stato Islamico, ma anche le altre formazioni jihadiste in diverse province del paese. Idlib e Aleppo in primis. Per ora le manovre a sud di Deir ez-Zor hanno scopo contenitivo, fino a quando non partirà una nuova offensiva. 

Back To Top