skip to Main Content

Siria, Isis cacciato da tutta l’area a ovest di Raqqa. È chiuso in città

Siria, Isis Cacciato Da Tutta L’area A Ovest Di Raqqa. È Chiuso In Città

Isis perde Rabi, Khatuniyah, Mazraat Qahtaniyah, Hawi Hawa, Adnanieh, Bir Hashim e Sigura

Non si arresta l’avanzata delle SDF contro Isis a sud ovest di Raqqa. I combattenti siriani hanno cacciato Daesh dai villaggi di Rabi, Khatuniyah, Mazraat Qahtaniyah e Hawi Hawa. Nelle ultime ore, infine, sono stati liberati Adnanieh, Bir Hashim e Sigura. Manca solo Mazrat Yarub, attualmente circondato. A ciò si aggiunge anche la conquista dell’ex deposito dell’esercito e poligono per i mezzi militari, sito a nord ovest della base della 17esima divisione. Poi, grazie a questa ultima avanzata, la roccaforte dello Stato Islamico sarà stata circondata su 4 lati. Di conseguenza, l’offensiva potrà entrare nel vivo. Direttamente contro la città. Intanto l’attacco è già cominciato su 3 assi: Nord, Est e Ovest. Le SDF chiudono sempre più i miliziani, costringendoli a ripiegare verso il centro.

A sud le SDF attaccano per liberare la Halap ar-Raqqah Road fino alla roccaforte

I prossimi passi delle SDF saranno liberare da Isis Jisr Hajjiyath e i piccoli agglomerati urbani lungo la Halap ar-Raqqah Road. In questo modo arriveranno alla biforcazione della strada che da una parte arriva alla roccaforte Daesh. Dall’altra si dirige verso Deir ez-Zor. Una volta controllata definitivamente la strada si potrà istituire l’ultimo corridoio umanitario e per il passaggio di mezzi: quello meridionale in direzione di Tabqa. I combattenti siriani volontariamente a Est non hanno attraversato l’Eufrate per prendere la sponda meridionale. È stato, infatti, lasciata aperta una specie di via di fuga per i miliziani dello Stato Islamico verso Deir ez-Zor. Questi, come accaduto nel caso della liberazione della diga di Tabqa, potranno essere poi attaccati in campo aperto dove non ci sono civili e le difese sono praticamente nulla.

L’offensiva a Raqqa è cominciata. Si aspetta l’ufficializzazione a ore

L’ok formale per l’invasione di Raqqa, comunque, non è stato ancora dato. Si attende che le SDF conquistino i loro ultimi obiettivi della quarta fase di Wrath of Euphrates contro Isis. Questi, comunque, dovrebbero essere raggiunti a ore. Inoltre, sono in arrivo i rifornimenti Usa per i combattenti siriani. Di conseguenza, la luce verde alla quinta fase dell’operazione verrà data solo una volta che tutte le operazioni sono state ultimate. Peraltro, non ci sono nemmeno più rischi che Daesh possa attaccare alle spalle. Negli ultimi giorni i militari siriani (SAA) hanno conquistato Maskanah, l’ultima città della provincia di Aleppo in mano ai miliziani. Questi, infine, controllano nella provincia di Raqqa solo la strada che porta a sud. L’arteria, però, è costantemente monitorata dalla Coalizione internazionale, che neutralizza ogni tentativo di infiltrarsi nella zona.

Back To Top