skip to Main Content

Siria, Isis annuncia che la diga di Tabqa sta per cedere. Ma è falso

Isis diffonde fake-news per guadagnare tempo

In Siria, a Tabqa, Isis prova a gettare nel panico la popolazione. Lo ha fatto diffondendo alcuni messaggi secondo cui la diga starebbe per collassare. Ciò, a seguito dei raid della Coalizione. I veicoli di disseminazione sono stati alcuni altoparlanti e Aamaq, il network di propaganda dello Stato islamico. Inoltre, Daesh avvisa che le squadre di mantenimento non possono raggiungere l’area a seguito dei violenti bombardamenti. Raqqa24, però, smentisce che la struttura abbia subito danni a seguito di attacchi aerei e con l’artiglieria. L’unico dato esatto è che nei raid è stata colpita una stazione elettrica e per qualche ora la città è rimasta senza corrente e acqua. Il danno, però, è stato già riparato e la situazione è tornata alla normalità.

Intanto proseguono le operazioni SDF per circondare l’aeroporto a Tabqa

Intanto, continuano le operazioni delle SDF per circondare la base aerea militare a Tabqa. Nelle ultime ore sono stati conquistati da Isis i villaggi di Acel Xerbî e Acel Şerqî, dopo un violento scontro con Daesh. I due centri si aggiungono ad Ayad Kabi, ripresa ieri. La zona si trova praticamente attaccata all’aeroporto. Appena conclusa definitivamente l’operazione per riprendere la diga, le Forze Democratiche Siriane, lo attaccheranno in massa. La struttura, infatti, è essenziale sia per il controllo della città sia per creare un caposaldo vicino a Raqqa (25 miglia di distanza) da cui lanciare l’offensiva finale contro lo Stato Islamico.

Media locali, SdF combattono alle porte di Raqqa

Invece, secondo la giornalista locale Afarin Mamosta, le SDF sono arrivate alle porte di Raqqa. Queste hanno ingaggiato una violenta battaglia contro Isis all’entrata est della città. In particolare nel quartiere della 17esima divisione. La notizia, però, al momento non è stata confermata da fonti ufficiali. Parallelamente, continuano le fughe di massa della popolazione siriana, sia da Raqqa sia da Tabqa, nonostante i tentativi di Daesh di fermarle con la forza. Le SDF nelle ultime ore hanno scortato centinaia di famiglie in zone sicure, dove è stato dato loro del cibo e un rifugio. Queste stanno anche fornendo alla forza paramilitare dettagli importanti sulla collocazione e sulle risorse di cui dispongono i miliziani dello Stato Islamico.

Il Tweet di Raqqa24 che smentisce la fake-news di Isis sul crollo della diga di Tabqa

Il Tweet in cui si annuncia che le SDF stanno combattendo contro Isis alle porte di Raqqa

La bufala diffusa da Isis su Aamaq sul crollo della diga di Tabqa

Back To Top