skip to Main Content

Siria, Isis a Raqqa subisce sconfitte su tutta la linea

Siria, Isis A Raqqa Subisce Sconfitte Su Tutta La Linea

Isis tenta invano contrattacchi a Darayeh e nella Città Vecchia. Inoltre perde un deposito di armi e diversi miliziani

Giornata nera per Isis a Raqqa. Le SDF hanno sventato un tentativo di contrattacco del Daesh a Darayeh e uno di infiltrazione nella Città Vecchia. Nella stessa zona, i combattenti siriani hanno anche trovato e smantellato un tunnel, nonché un grande deposito di armi e munizioni. Più a est, invece, sono stati eliminati alcuni cecchini, che sparavano sui civili in fuga. Infine, sono stati catturati diversi miliziani in varie zone. Sono soprattutto foreign fighters, entrati nel paese passando dalla Turchia. Sembra, secondo i primi interrogatori, che non abbiano avuto difficoltà né presso gli scali né una volta giunti in Siria, dove hanno trovato la rete dello Stato Islamico che si è occupata di trasferirli presso le destinazioni loro assegnate.

Le SDF avanzano a Rawdah, Hisham Abdul Malek e al-Bared. Si punta a tagliare Raqqa in due

Sul versante delle manovre a Raqqa, le SDF proseguono le offensive a Rawdah, Hisham Abdul Malek e al-Bared. In tutte e tre le zone Daesh sta arretrando e non manca molto alla conquista totale dei quartieri. Si spinge soprattutto sul primo. Questo, infatti, è strategico. Una volta preso permetterà ai combattenti siriani di poter attaccare lo Stato Islamico in 3 direzioni. Verso nord, per chiudere i miliziani ad al-Ramilah e Tishrin; a ovest attaccando i jihadisti ad al-Wahdah. L’obiettivo è riunirsi con gli altri combattenti ad al-Bared e tagliare la città in due. Infine, a sud, lanciando un nuovo asse nell’offensiva alla Città Vecchia, passando dalle mura abbaside.

Arrivati a Qamishlo oltre 200 camion con mezzi corazzati, armi, munizioni ed equipaggiamenti per le SDF

Intanto, a nord, è arrivato un nuovo convoglio di aiuti militari Usa alle SDF per l’offensiva anti-Isis a Raqqa. È la spedizione più grande avvenuta finora. Oltre 200 camion sono arrivati a Qamishlo con mezzi corazzati di diverso tipo, armi, munizioni ed equipaggiamenti. Parallelamente, elementi delle forze speciali statunitensi stanno fornendo consulenza sul terreno ai combattenti siriani a Raqqa contro Daesh.

Uno dei nuovi mezzi per le SDF a Raqqa del maxi convoglio di aiuti Usa

Back To Top