skip to Main Content

Siria, Isis a Raqqa ha perso praticamente la Città Vecchia

Siria, Isis A Raqqa Ha Perso Praticamente La Città Vecchia

Isis è fuggito da al-Rashid verso nord e ovest. Ma qui le SDF stanno aumentando il pressing

Isis a Raqqa ha praticamente perso tutta la Città Vecchia. Le SDF hanno cacciato i miliziani Daesh dal quartiere al-Rashid. Questi sono stati costretti a fuggire a ovest e a nord, rispettivamente ad al-Mawrur, al-Amin, an-Naryrahm e al-Wahdah. I combattenti siriani hanno però da subito attaccato nelle due direzioni, per ridurre lo spazio di manovre dei jihadisti e sfruttare il momentum. Soprattutto grazie al fatto che stanno pressando sulle aree da ovest. In particolare da Diriyah, Nahdah e al-Bared. Intanto, hanno avviato immediatamente le operazioni di evacuazione dei civili dall’area appena presa dallo Stato Islamico. I team speciali stanno facendo esfiltrare la popolazione locale da est e sud e finora hanno portato al sicuro oltre un centinaio di persone.

Trovate diverse armi Daesh che sparano da sole. Ennesimo tentativo fallito di ingannare il nemico

A Raqqa nelle operazioni di bonifica di al-Rashid e delle zone circostanti, le SDF hanno scoperto una serie di armi che sparavano da sole. Si va da un Kalashnikov a un lanciarazzi SPG-9, a una mitragliatrice. Ciò grazie a una serie di meccanismi elettrici. Probabilmente, Isis ha meno miliziani di quelli che vuol far credere e ha cercato di tenere impegnato i combattenti siriani ingannandoli. Non è la prima volta che Daesh ricorre a stratagemmi simili, che però sono sempre falliti. Gli specialisti dello Stato Islamico avevano anche cercato di produrre droni armati di terra, per attaccare il nemico senza rischiare risorse, ma questi sono stati annientati allo stesso modo di quelli aerei.

Alcune delle armi Isis che sparavano da sole ritrovate

Il SAA procede da ovest verso Deir ez-Zor e consolida il terreno conquistato tra Hama e Homs. Isis Hunters all’opera

Intanto, a sud di Raqqa l’esercito siriano (SAA) avanza verso Deir ez-Zor e consolida il terreno tolto a Daesh. A est di Homs le Tiger Forces hanno cacciato Daesh da Rujm Hajjanah e Jabal Hajjanah. Lo hanno fatto dopo aver preso Al-Souq, Qibab Al-Faransia e Qasr al-Hayr al-Sharqi. Inoltre, proseguono le operazioni per eliminare i jihadisti chiusi in un quadrante tra Hama e Homs. Il loro spazio di manovra si è ulteriormente ridotto a seguito della caduta di Al Elbawi, Jani e Tal al Elbawi a est di Salamiyah. A ciò si è aggiunto che stanno operando nell’area gli Isis Hunters, il gruppo di militari specializzato nel dare la caccia ai membri dello Stato Islamico.

 

 

Back To Top