skip to Main Content

Siria, Isis a Raqqa attacca invano a Mawrur. SAA a 25 km da Deir ez-Zor

Siria, Isis A Raqqa Attacca Invano A Mawrur. SAA A 25 Km Da Deir Ez-Zor

Isis subisce ingenti perdite a Mawrur e deve difendere al-Haramiyyah. Intanto cominciano le evacuazioni dei civili da Diriyah

A Raqqa è in corso una dura battaglia tra le SDF e Isis che ha contrattaccato a Mawrur. I combattenti siriani, però, stanno avendo la meglio. Tanto che nel Daesh si registrano numerose perdite, a fronte di due solo caduti nelle fila del nemico,. Inoltre, le truppe hanno sferrato un’offensiva ad al-Haramiyyah nella zona centrale della città. Gli scontri sono accompagnati da una serie di raid aerei, che la Coalizione internazionale ha effettuato per sostenere le forze sul terreno. Grazie al concorso degli assetti, lo Stato Islamico è stato respinto e i miliziani sono fuggiti verso nord della roccaforte. Nel frattempo, sono cominciate le evacuazioni della popolazione locale da Diriyah, appena liberata dai jihadisti. I team speciali delle SDF stanno scortando i civili verso i centri di raccolta nelle zone sicure a sud e a ovest di Raqqa. In giornata ne sono stati salvati oltre 100.

Gli echi delle battaglie tra SAA e Isis si sentono a Deir ez-Zor. Inoltre la popolazione comincia a ribellarsi al Daesh

A sud di Raqqa la situazione è in grande fermento. Le Tiger Forces dell’esercito siriano (SAA) stanno avanzando contro isis da Jabal Bishri, sita sull’omonimo monte, verso Shulah. Le forze regolari, invece, puntano a Kabbajb. Di fatto, i soldati di Damasco sono a circa 25 chilometri dal grosso del contingente Daesh a Deir ez-Zor, schierandosi a Kobajiep insieme4 ad assetti delle forze speciali russe. Gli scontri tra i militari e lo Stato Islamico, peraltro, cominciano a essere vicini all’ultima roccaforte dei miliziani in Siria. Tanto che dalla città si riescono a sentire i suoni delle battaglie, sempre più nitidi. Inoltre, come sta avvenendo ad Hawija in Iraq, i jihadisti si trovano a dover a che fare con un nemico improvviso. La popolazione locale, che ha alzato la testa e comincia a condurre azioni di guerriglia. Nelle scorse ore, infatti, ignoti hanno dato alle fiamme un centro-media Isil.

Back To Top