skip to Main Content

Siria, Isis a Deir ez-Zor sta per perdere Busayrah e la ex roccaforte

Siria, Isis A Deir Ez-Zor Sta Per Perdere Busayrah E La Ex Roccaforte

Cizire Storm è vicina a togliere Busayrah a Isis e a cacciare i miliziani nella Middle Euphrates Valley

Le SDF a Deir ez-Zor si avvicinano a Isis a Busayrah. Le forze dell’operazione Cizire Storm (Al Jazeera) hanno cacciato Daesh da Jadidat Baqarah e hanno lanciato un attacco a Dalhah. Una volta conquistata, rimarranno loro da prendere solo Sabkhah e Baghdadi, prima di arrivare alla sponda est della città. I combattenti siriani, peraltro, stanno ultimando anche di bonificare l’ultima sacca di resistenza dello Stato Islamico nella zona tra l’Eufrate e la Middle Euphrates Valley (MERV). Quella lungo il fiume Khibur. A proposito, hanno preso il controllo di Badiyah Al-Hurayji , Bir Maza’al, Bir Sayad e Suwaylem. I miliziani sono ormai presenti in soli 3 centri abitati dell’area: Sukkar, Khaiiah e Daman. Una volta perse le località, la loro presenza in Siria sarà limitata esclusivamente nella MERV e a sud della provincia, fino al confine con l’Iraq.

L’esercito siriano conquista altri quartieri di Deir ez-Zor. Daesh è chiuso in una piccola porzione della città e il nemico si avvicina ad Abu Kamal

Anche l’esercito siriano (SAA) è molto vicino a un grande successo contro Isis. La liberazione definitiva di Deir ez-Zor. I soldati di Damasco hanno cacciato Daesh dal distretto di Jubailah, un complesso abitato, un parco e la zona di Al-Tarabia, che confina con Hamidiyah. Lo Stato Islamico controlla una piccola porzione della città fino all’Eufrate. Ma per il resto questa è tornata sotto la giurisdizione del SAA. Tanto che sono già all’opera i militari del Genio per togliere al più presto le mine e le trappole esplosive, piazzate dai jihadisti. Intanto dalla base T2, nella zona desertica a sud, è ripresa l’offensiva contro i miliziani. Le truppe sono a circa 53 chilometri da Abu Kamal, ultima città del paese prima del confine con l’Iraq. Parallelamente, le forze aerospaziali russe e l’aeronautica siriana stanno bombardando l’area, al fine di indebolire le difese Isil.

Back To Top