skip to Main Content

Siria-Iraq: Isis sotto tripla pressione a Deir ez-Zor, MERV e Anbar

Siria-Iraq: Isis Sotto Tripla Pressione A Deir Ez-Zor, MERV E Anbar

Le SDF hanno passato il Khibur e cacciato Isis da e Al-Qushayriyah. Intanto sono entrate a Busayrah

Le SDF a Deir ez-Zor attaccano Isis nella Middle Euphraytes Valley (MERV). Le truppe dell’operazione Cizire Storm (Al Jazeera) a sorpresa hanno attraversato il fiume Khibur all’altezza di Marqadah e hanno cacciato Daesh da Sa’dah e Al-Qushayriyah. Non è chiaro se proseguiranno in direzione nord verso Anad, Al Mubarakah o si spingeranno più in profondità nella MERV a est. La mossa non era prevista, tanto che un altro fronte dei combattenti siriani è appena entrato a Busayrah per liberare la città dallo Stato Islamico. Lo hanno fatto dopo aver conquistato l’antica collina Circesium, che sovrasta la città e al momento stanno pressando i jihadisti per arrivare velocemente in centro. Si presume che l’abitato passerà totalmente sotto il controllo delle forze a guida curda entro le prossime ore.

L’esercito siriano ha avviato l’operazione Abu Kamal contro Isis da 2 assi: quello di Qurayya e quello dalla base T2 a Homs

Intanto, a sud di Deir ez-Zor l’esercito siriano (SAA) ha annunciato l’inizio dell’operazione Al Bukamal, per cacciare Isis da Abu Kamal. Il gruppo Taha delle Tiger Forces sta combattendo contro Daesh a est di Mayadeen e conta di bonificare l’area quanto prima. Parallelamente, soldati di Damasco hanno ripreso a pressare lo Stato Islamico verso il confine con l’Iraq. Lo stanno facendo da due direzioni: la prima è sull’asse di Qurayya e la seconda da quello a ovest, proveniente dalla base T2 a Homs. Il SAA qui ha già raggiunto le frontiere con il paese vicino e al momento sta fortificando le sue posizioni, in attesa dell’arrivo dei rinforzi. Appena giunti, proseguirà la marcia ne deserto per arrivare all’ultima roccaforte dei jihadisti nella nazione mediorientale.

In Iraq le ISF circondano Rawa ed entrano in contatto col Daesh

Nella zona di Abu Kamal, peraltro, non si sta agendo solo dal versante siriano. Ma anche da quello iracheno. Le ISF continuano a presidiare Qaim per evitare nuovi tentativi di sconfinamento da parte di Isis. A proposito hanno rilevato e smantellato una rete di tunnel, usati dai jihadisti per muoversi senza essersi rilevati. Sembra fosse molte estesa, anche se non si sa fino a dove. Inoltre, hanno circondato Rawa e cominciato ad attaccare lo Stato Islamico, per cacciarlo da tutta la zona ovest della provincia di Anbar. L’obiettivo è chiudere Isil nella Merv per poi attaccare i terroristi in contemporanea su 3 fronti. A nord ovest e ovest con le SDF, a nord est ed est con le ISF, a sud ovest con il SAA e a sud est con le milizie paramilitari sciite (PMU).

Back To Top