skip to Main Content

Siria, il SAA accerchia Isis ad Abu Kamal in attesa delle Tiger Forces

Siria, Il SAA Accerchia Isis Ad Abu Kamal In Attesa Delle Tiger Forces

Il SAA attraversa l’Eufrate per completare l’assedio a Isis ad Abu Kamal (Al Bukamal)

L’esercito siriano (SAA) a Deir ez-Zor tenta una nuova strategia per cacciare Isis da Abu Kamal (Al Bukamal): circondare la città. Due assi del contingente stanno conquistando tutte le zone circostanti alla roccaforte, tanto che nelle ultime ore hanno attraversato l’Eufrate a est. L’obiettivo è chiudere Daesh al suo interno, in attesa dell’arrivo delle Tiger Forces da Mayadeen. A quel punto comincerà un’offensiva di massa da più versanti e i miliziani dello Stato Islamico non potranno più fuggire o ricevere aiuti esterni. Intanto, i jihadisti continuano a fortificare le difese, soprattutto in un quartiere dove si ritiene sia nascosto un personaggio di primo piano Isil. Forse lo stesso Califfo Abu Bakr al Baghdadi. Questo, dato per morto più volte, invece per diversi media si trovava a Qaim in Iraq. Con l’arrivo delle ISF, però, sarebbe fuggito in Siria a bordo di un taxi giallo.

Cizire Storm avanza verso Deir ez-Zor sud, mentre continua a bonificare Raqqa dagli ordigni Daesh

Intanto, le SDF dell’operazione Cizire Storm (Al Jazeera) hanno sconfitto Isis a Diban, a est dell’Eufrate vicino a Mayadeen. I combattenti siriani nella battaglia hanno ucciso 24 miliziani Daesh e hanno ripreso ad avanzare verso sud in direzione di Qurayya Inoltre, hanno avanzato 4 chilometri da Tire, eliminando 10 jihadisti. Parallelamente, proseguono a Raqqa le operazioni di bonifica della città dalle mine e dagli ordigni esplosivi disseminati dallo Stato Islamico, ancora presenti in parte della ex capitale Isil. Tanto che in un edificio residenziale vicino al municipio è stato scoperto un grande deposito di armi dei terroristi. Al suo interno c’erano anche lanciarazzi RPG e munizioni BKC, nonché di diverso calibro. A Deir ez-Zor, invece, le forze a guida curda e il Civil Council hanno ripristinato e aperto nuovamente l’ospedale AL-Kasrat nella zona ovest della provincia. Al suo interno opereranno 35 infermiere e 4 medici.

Back To Top