skip to Main Content

Siria, dura poco la fuga di Isis da Raqqa. SDF arrestano 150 sospetti

Siria, Dura Poco La Fuga Di Isis Da Raqqa. SDF Arrestano 150 Sospetti

Fermati quasi 150 sospetti Isis fuori da Raqqa. Saranno interrogati e nel caso processati

È durata poco la fuga dei miliziani Isis da Raqqa. Le SDF hanno arrestato quasi 150 sospetti, appena hanno lasciato la ex roccaforte sul convoglio verso Deir ez-Zor. I combattenti siriani considerano i fermati come sospetti membri del Daesh, i quali saranno interrogati e processati. Tra loro, a differenza di quanto affermato nell’accordo tra il Civil Council e le tribù locali, ci sono anche diversi foreign fighters dello Stato Islamico. In città, invece, rimangono più o meno 400 jihadisti, tra cui diversi stranieri che non hanno aderito all’intesa. Nel gruppo ci sono anche 6 estremisti francesi, colpevoli di aver partecipato alla pianificazione degli attacchi terroristici in patria. Questi sono sotto forte pressing da parte delle forze a guida curda, a seguito dell’inizio dell’offensiva finale a Raqqa. L’obiettivo è eliminare le ultime sacche di resistenza Isil e dichiararla ufficialmente libera al più presto.

Le SDF lanciano l’offensiva finale anti-Daesh a Raqqa. Intanto, sono stati liberati 3.000 civili

Nel frattempo, arrivano i primi risultati sull’accordo Isis-Civil Council-tribù locali a Raqqa. Grazie all’intesa, circa 3.000 abitanti locali sono riusciti a sfuggire dalle aree ancora sotto controllo del Daesh. Inoltre, con l’avvio dell’offensiva, alcuni miliziani dello Stato Islamico sono fuggiti nella notte dalla città, portando con loro dei civili come scudi umani. I jihadisti, però, sono braccati dai combattenti siriani che li seguono a distanza di sicurezza, pronti a intervenire appena si presenterà l’occasione. Anche la Coalizione Internazionale, che aveva temporaneamente bloccato i raid aerei per permettere l’evacuazione dei civili, è tornata a colpire. Dopo meno di 24 ore dallo stop, i caccia di Inherent Resolve hanno effettuato diversi strike su postazioni Isil. Le SDF, invece, hanno intensificato gli attacchi su tutti i fronti, per velocizzare la liberazione della città. Tanto che in poche ore sono stati uccisi una ventina di estremisti Isil.

Back To Top