skip to Main Content

Siria, cresce il pressing su Isis a est e ovest di Raqqa

Siria, Cresce Il Pressing Su Isis A Est E Ovest Di Raqqa

Isis quasi sconfitto ad Hamrat Nasser e al-Balsam. A ovest SDF attaccano Jia

A est e ovest di Raqqa sono in pieno svolgimento 2 offensive per cacciare Isis. Le SDF nel primo quadrante hanno quasi completamente liberato Hamrat Nasser e hanno attaccato Hamrat al-Balsam. Inoltre, stanno combattendo contro Daesh anche a Nasir (Nasser) Kasabas. In precedenza hanno ripreso al-Buwaydah. Nel secondo, si sono divisi in due tronconi. Uno sta avanzando verso la diga al-Baath, la terza più grande della Siria. L’altro, invece, ha voltato a oriente e ha lanciato un’offensiva contro il villaggio di Jia. Questo è sito a 12 chilometri a ovest della roccaforte dello Stato Islamico. Nella stessa zona c’è stata anche una fuga di massa della popolazione, che ha lasciato Mansoura a seguito dei combattimenti in corso e dei raid aerei.

Isis controlla solo la strada verso sud, ma la Coalizione vigila dall’alto

Le SDF hanno anche isolato ulteriormente Isis a Raqqa. Lo hanno fatto conquistando le due strade principali che portano a ovest verso Tabqa ed a est, a Deir ez-Zor. Di fatto, perciò, oggi Daesh controlla solo l’arteria che porta a sud. In direzione di Hama e As Sukhanh, per poi arrivare a Palmyra. L’area, però, è sotto monitoraggio costante dell’operazione Inherent Resolve, che interviene con raid aerei appena qualche elemento dello Stato Islamico tenta di entrare nella provincia di Raqqa. Intanto, dalla roccaforte continua la fuga dei civili che si spostano verso nord a seguito degli scontri e della violenza dei miliziani. Questi puntano soprattutto a nord, verso il campo profughi di Ayn Issa.

Caccia russi attaccano Isis a Deir ez-Zor, quelli siriani ad est di Aleppo

Mentre prosegue l’offensiva anti Isis in tutta la provincia, le SDF ricevono forze fresche. Si tratta di unità neo costituite e addestrate, che hanno ultimato il loro addestramento in questi giorni. Gli ultimi in ordine di tempo sono 28 combattenti arabi, appena entrati nei ranghi dei combattenti siriani a Til Koçer/al-Yarubiyah. Daesh, comunque, è sotto pressione anche a Deir ez-Zor e Aleppo. Nel primo caso caccia russi hanno bombardato postazioni dei jihadisti nella città. Nel secondo, al margine orientale della provincia, sono in corso raid contro lo Stato Islamico da parte dei caccia di Damasco. Per fornire loro le coordinate, sono stati schierati sul campo gli Special Task Group dell’intelligence dell’Aeronautica militare siriana.

Back To Top