skip to Main Content

Siria, ad Abu Kamal ci sono 1.000 miliziani Isis. Ma per quanto?

Siria, Ad Abu Kamal Ci Sono 1.000 Miliziani Isis. Ma Per Quanto?

Il contingente Isis ad Abu Kamal è composto da fuggiaschi da Qaim, Deir ez-Zor e zona sud della provincia

Ci sono oltre 1.000 miliziani Isis ad Abu Kamal (Al Bukamal), nel sud della provincia di Deir ez-Zor. Lo riporta l’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani (SOHR), sottolineando che nei giorni scorsi sono arrivati mezzi Daesh dalla zona di confine con l’Iraq. Al loro interno i miliziani fuggiti da Qaim e dalla zona circostante, dopo che le ISF e le milizie paramilitari sciite al-Hashd al-Shaabi (PMU) hanno conquistato tutto il quadrante. A loro si aggiungono i jihadisti fuggiti da Deir ez-Zor, dopo che l’esercito di Damasco (SAA) l’ha liberata. Nei prossimi giorni, infine, arriveranno quelli cacciati da SDF e SAA lungo l’Eufrate, verso sud. Resta da capire, però, quali elementi dello Stato Islamico compongano questa forza. Quale sia la loro effettiva capacità di difesa, nonché per quanto tempo saranno in grado di esprimerla.

Non è tutto oro ciò che luccica. I 1.000 miliziani Isis sono soprattutto foreign fighters e alcuni irriducibili. Senza leader e con alte probabilità di fuga/rese

Il “contingente” Isis ad Abu Kamal è formato soprattutto da foreign fighters e da alcuni irriducibili. I primi, non conoscono il territorio e non saprebbero dove andare. Di conseguenza, sono intrappolati nella città siriana al confine con l’Iraq. Il loro unico scopo oggi è cercare di salvarsi la vita. Perciò, come già avvenuto in diverse zone dei due paesi, saranno propensi a trattare o ad arrendersi al nemico. Ciò a seconda di chi arriverà per primo tra il SAA e le SDF di Cizire Storm (Al Jazeera). La resistenza, se ci sarà, verrà condotta dai secondi. Le loro armi, però, sono “spuntate”. Non hanno più una leadership che li guida ed è in grado di coordinare una difesa. I capi Daesh sono stati uccisi o sono fuggiti verso la Middle Euphrates Valley (MERV), dove c’è l’ultimo “core” dello Stato Islamico nella regione.

Con l’avanzare di SDF (Cizire Storm) e SAA verso Abu Kamal, Isis toglie i check point e si rintana in centro

I primi segnali che qualcosa si sta muovendo ad Abu Kamal, si vedono sul terreno. Diverse fonti locali hanno raccontato che Isis ha allentato la sicurezza in città. Inoltre, improvvisamente e senza che ne fossero comunicati i motivi, Daesh ha tolto la maggior parte dei check point presso il centro abitato. Sembra, ma non ci sono conferme ufficiali, che i miliziani dello Stato Islamico si siano asserragliati in centro. Intanto, le SDF continuano ad avanzare da nord, mentre l’esercito siriano spinge da ovest. Il contingente misto – composto dal SAA, Hezbollah e milizie alleate – è arrivato a meno di 30 chilometri dalla roccaforte al confine con l’Iraq, dopo aver conquistato Mekta’a Al-Sabbaa.

Back To Top