skip to Main Content

Russia, Iran e Iraq comprano casa in Turchia

Russia, Iran e Iraq comprano casa in Turchia. Il TUIK conferma che i tre paesi sono i primi per investimenti immobiliari. Mosca e Teheran sono giustificate dalle sanzioni, ma Baghdad?

Rilevazioni diffuse dall’Istituto nazionale di Statistica turco (TUIK) mostrano che i cittadini di Russia, Iran e Iraq sono i primi paesi in termini di investimenti immobiliari. Le località più gettonate sono Ankara, Istanbul e İzmir. A settembre i primi hanno acquistato 1.196 unità abitative, i secondi 492 e i terzi 433. Alla fine del 2021, invece, Teheran era in testa con 10.056 case, seguita da Baghdad con 8.661 e da Mosca con 5.379. L’exploit russo con ogni probabilità è legato alle sanzioni internazionali a seguito dell’invasione in Ucraina e al fatto che Ankara non le abbia adottate. Stesso discorso vale per l’Iran, che vede nella Turchia una destinazione per gli investimenti protetta dai provvedimenti interdittivi internazionali legati al nucleare. Gli investimenti dell’Iraq, invece, destano interesse: tra Baghdad e Ankara ci sono da anni tensioni in relazione ai continui raid delle TAF in Kurdistan e nell’area mediorientale le possibilità di business immobiliare non mancano, con diversi paesi come gli UAE che stanno avendo un boom del settore.

Photo Credits: Joe Franganillo

Back To Top