skip to Main Content

Procurement, la NATO chiede aiuto alle aziende per migliorare le capacità intelligence

La NATO chiede aiuto alle aziende per migliorare le capacità intelligence. La NCI bandirà un IFB legato a Spiral 2, l’upgrade del sistema INTEL-FS

La NATO chiede aiuto alle aziende per migliorare le sue capacità d’intelligence. L’Agenzia dell’Alleanza Atlantica per le Comunicazioni e le Informazioni (NCI) vuole pubblicare nel secondo trimestre del 2020 un invito a presentare offerte (IFB) per aggiornare e aggiungere funzionalità alla capacità dei servizi funzionali di intelligence della NATO (INTEL-FS). Queste sono usate per gestire la raccolta, la diffusione e l’uso degli Intel. La proposta è legata alla prossima versione del sistema INTEL-FS, Spiral 2. L’obiettivo è acquisire migliori capacità grazie alla modernizzazione della tecnologia e all’aggiunta di nuove funzionalità a supporto della difesa missilistica balistica, nonché per l’utilizzo delle informazioni della signal intelligence. La NCI assegnerà due contratti: uno per le applicazioni utenti “front-end” e l’altro per la piattaforma “back-end”, che gestirà i dati e si integrerà con sistemi e servizi esterni. La stima iniziale del valore combinato dei due appalti è di 15.800.000 euro.

Back To Top