skip to Main Content

Nucleare, l’Iran usa la carta energia per negoziare con gli USA

L’Iran usa la carta energia per negoziare con gli USA. Teheran si propone come fornitore di gas per l’Europa. Ma a patto che le sanzioni vengano tolte. Si attende la reazione americana. Intanto i negoziati sul nucleare proseguono

L’Iran cerca di alzare il tiro nei negoziati sul nucleare con gli Stati Uniti, sfruttando la leva dell’energia e l’invasione russa dell’Ucraina. “Dati i problemi di forniture energetiche dell’Europa, scaturiti dalla crisi in Ucraina – ha affermato Il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Nasser Kanani -, l’Iran potrebbe soddisfare i suoi bisogni” relativi al gas. Ciò, però, “a patto che le sanzioni siano tolte”. La Repubblica Islamica è il secondo paese al mondo (dietro alla Russia) per riserve di gas naturale. La nazione mediorientale, però, non possiede le infrastrutture necessarie per aumentare l’export e in particolare per estenderlo al di fuori del quadrante. Attualmente, infatti, Teheran rifornisce solo Iraq e Turchia. Le limitazioni, comunque, non preoccupano Teheran, che potrebbe risolverle abbastanza velocemente grazie all’aiuto internazionale. Ma, per ottenerlo, serve che le sanzioni siano tolte. Si attende ora la risposta di Washington. Intanto, I negoziati proseguono.

Back To Top