skip to Main Content

Nigeria, ISWAP dichiara lo Stato di Zamfara come “safe heaven”

ISWAP ha dichiarato lo Stato nigeriano di Zamfara come “safe heaven”, imponendo il controllo con il terrore

ISWAP ha dichiarato Zamfara un “safe heaven”: lo riportano alcune fonti locali, ricordando che il gruppo jihadista ha fatto la sua comparsa ufficiale nello stato nigeriano nel 2020 e che nel tempo ha espanso le sue attività anche in altre aree del paese africano. In particolare, sembra che i miliziani pro-ISIS siano più attivi nel quadrante del governatorato di Gusau, tra Tofa Magami Road, Rijiya, Karazau, Yar Tsakkuwa e Gidan Kaura. Il mese scorso, infatti, sono morte almeno 200 persone e ci sono stati circa 10.000 sfollati a seguito di una controffensiva dei terroristi, supportati da bande criminali locali, in risposta ai raid aerei di Abuja sui centri di comando del gruppo, avvenuti il 4 gennaio 2022. Solo venerdì ci sono stati 33 morti tra i civili e diverse altre persone rapite in alcuni assalti a Nasarawar Mai Fara, Yar e Nasarawa.

Il gruppo pro-ISIS,inoltre, si è alleato con i banditi di Ada Aleru per taglieggiare la popolazione

Quanto avvenuto il 4 febbraio 2022 a Zamfara, peraltro, conferma ulteriormente che tra ISWAP e i banditi locali i legami sono sempre più stretti. Gli attacchi, infatti, sembra siano avvenuti in quanto la popolazione locale non aveva pagato una forte tangente ad Ada Aleru, un famoso capo-banda della zona, come riporta Leadership. Alle offensive, inoltre, avrebbero partecipato sia elementi del gruppo pro-ISIS sia uomini di Aleru. L’obiettivo era duplice: da una parte razziare l’area a scopo di finanziarsi, non avendo ottenuto il pagamento della tangente. Dall’altra, punire gli abitanti dello Stato per non aver obbedito agli ordini, e quindi ribadire il controllo sull’area.  Questa alleanza, peraltro, non si fa scrupolo di colpire chiunque per raggiungere i propri scopi. Non a caso, tra i morti dello scorso venerdì c’è anche Akilu Dam Malam, un importante imam della provincia nigeriana.

Back To Top