Niger, uomini legati al Daesh rapiscono operatore umanitario tedesco

Niger Francia Afd Giustizia Aqim Bokoharam Isgs Mujao Migranti Mali Ciad Libia Germania JörgLange Niamey Isis Daesh Statoislamico Isgs Peul Fulani Bokoharam Nigeria Abuja Migranti Iom Unhcr G5sahel Agadez Libia Algeria Africa Ecowas Mali Mauritania Burkinafaso Ciad Migranti Criminalitàtransnazionale Trattadiesseriumani Italia Esercitoitaliano Missione Soldatiitaliani 186esimoreggimento Folgore Paracadutisti

Un commando a bordo di motociclette ha rapito il cooperante tedesco, Jörg Lange, nei pressi di Ayrou. Il gruppo è legato a ISGS, branca locale del Daesh

Rapito in Niger un operatore umanitario tedesco, nei pressi di Ayrou. Un gruppo di uomini armati a bordo di moto ha sequestrato Jörg Lange, cooperante della ONG Help che lavorava in Nigeria. Sembra che il commando fosse composto da elementi Peul/Fulani, un etnia nomade del Sahel. Questi, però, sarebbero legati allo Stato Islamico nel Grande Sahara (ISGS), branca del Daesh che opera nella regione africana. Non è chiaro quale sia il loro intento al momento. Se chiedere un riscatto o usare l’ostaggio per fini politici e propagandistici. L’intelligence di Berlino è stata allertata ed esperti si stanno recando nel paese per prendere contatti con le autorità locali. Il ministero degli Esteri tedesco, invece, al momento non commenta.

Intanto prosegue la cooperazione tra Niger e Nigeria, non solo contro Isis. Ma anche contro Boko Haram. Grazie a una segnalazione di Niamey, duro colpo alla formazione

Intanto, prosegue la cooperazione tra Niger e Nigeria contro il terrorismo. Gli assetti ISR di Niamey hanno rilevato nei giorni scorsi un gruppo di miliziani di Boko Haram, passando le informazioni ad Abuja. Questa ha allertato l’Aeronautica, che ha condotto attacchi d’interdizione sulle località segnalate. Negli strike sono stati danneggiati numerosi veicoli della formazione terroristica ad Arege ed è stato gravemente colpito un campo base e di addestramento a Tumbum Rago. Inoltre, le forze di sicurezza nigeriane hanno arrestato Adamu Hassan (alias Baale), un esperto costruttore di bombe e ordigni artigianali (IED) presso un posto di blocco a Kaltungo, lungo l’autostrada Bauchi-Gombe.