skip to Main Content

Nel nord Afghanistan è in corso una guerra tra talebani e Isis

Nel Nord Afghanistan è In Corso Una Guerra Tra Talebani E Isis

Nel nord dell’Afghanistan è in corso una guerra tra talebani e Isis, che in pochi giorni ha causato circa 250 morti nei due gruppi. Lo scenario è il distretto di Darzab a Jowzjan

Nel nord dell’Afghanistan c’è stata la più grande battaglia di sempre tra talebani e Isis. Tanto che sono morti circa 250 jihadisti dei due schieramenti e civili (tra cui donne e bambini) negli scontri, ancora in corso anche se con minore intensità. L’epicentro è stato il distretto di Darzab nella provincia di Jowzjan. Il maxi conflitto è scoppiato dopo che i miliziani Daesh hanno decapitato il comandante locale dell’Emirato Islamico, Mullah Borjan, presso il villaggio di Bibi Maryam, insieme a un suo luogotenente. L’uomo era stato fatto prigioniero nei giorni scorsi da un gruppo di elementi dello Stato Islamico che hanno fatto irruzione nel centro abitato. Oltre ai morti ci sono, al momento quasi 150 feriti. I compagni del Mullah sono intervenuti nella zona per vendicarlo e in breve la battaglia si è estesa anche ad Aqsai, Tash Jawaz, Qarighach e Qara Yorth.

L’Emirato Islamico e Daesh si contendono la provincia. I primi per mantenerla. I secondi per conquistarla ora che Nangarhar è a rischio

Sia i talebani sia Isis, oltre a difendersi l’uno dall’altro, stanno cercando di nascondere i loro caduti per minimizzare le perdite percepite dal nemico. Piccolo gruppi di jihadisti dell’Emirato Islamico e del Daesh tolgono le salme dai campi di battaglia e le seppelliscono dove possibile.  E, ovviamente, ognuna delle due formazioni afferma di non aver subito perdite, mentre ribadisce che la controparte ne ha avute di pesanti. Di fatto, nel nord dell’Afghanistan è in corso una vera e propria guerra tra i due gruppi, con uso anche di armi pesanti, per la supremazia nel quadrante. Lo Stato Islamico, infatti, sta cercando nuove aree dove estenderla, a seguito del fatto che i suoi capi hanno dovuto lasciare Nangarhar a seguito delle costanti operazioni delle forze di sicurezza di Kabul.

Back To Top