skip to Main Content

Libia, stallo nella guerra tra Haftar e Sarraj. Intanto Tripoli si blinda

Libia, Stallo Nella Guerra Tra Haftar E Sarraj. Intanto Tripoli Si Blinda

La guerra tra Sarraj e Haftar è in stallo. Intanto, Tripoli si blinda. Anche da possibili attacchi Isis

La sicurezza di Tripoli tiene nonostante l’offensiva di Khalifa Haftar. Le truppe del GNA di Fayez Sarraj sono riuscite a respingere tutti i tentativi dell’LNA di avvicinarsi alla capitale della Libia. In tutta l’area, comunque, è stata rafforzata la sicurezza contro possibili aggressioni con nuovi presidi, dotati anche di mezzi pesanti. Questi si sono schierati a Tajoura city, sulla strada costiera e sulla Al-Shaat Road, nonché presso l’area di Ghut Al-Rumman area e all’entrata est della città. L’obiettivo è proteggere soprattutto le istituzioni vitali del paese africano, sia dagli attacchi del Generale sia da gruppi terroristici come Isis, che negli ultimi giorni hanno alzato la testa dopo un lungo periodo di letargo. A questo proposito, sono stati intensificati i controlli dei veicoli e delle identità personali. Inoltre, è stato istituito un robusto servizio di pattugliamento notturno per evitare possibili raid a sorpresa.

Il Generale e il capo del GNA continuano le rispettive campagne aree per sbloccare la situazione. Il conflitto è diventato soprattutto di propaganda e passa dai social media

Intanto, sia Haftar sia Sarraj continuano le rispettive campagne aeree per indebolire le difese nemiche. L’LNA ha annunciato di aver abbattuto un velivolo militare decollato da Misurata. Le truppe del GNA, però, hanno smentito affermando invece che in giornata sono stati effettuati 11 attacchi e che tutti hanno avuto successo, senza riportare perdite. Le truppe del generale, invece, stanno attaccando la base di Yarmouk e il ponte Al-Zahra, a sud di Tripoli. Entrambi gli schieramenti affermano di avere il controllo delle aree, in quella che sembra sia diventata più una guerra di propaganda attraverso i social media, rispetto a un conflitto su vasta scala, quale dovrebbe essere quello in corso in Libia. I portavoce di Haftar e Sarraj, infatti, si smentiscono reciprocamente più volte al giorno su ogni notizia. 

Back To Top