skip to Main Content

Libia, Sarraj si prepara ai nuovi attacchi di Haftar inviando rinforzi

Libia, Sarraj Si Prepara Ai Nuovi Attacchi Di Haftar Inviando Rinforzi

Sarraj invia rinforzi a sud di Tripoli, a Misurata e (forse) a Sirte, in vista della prossima ondata dell’offensiva di Haftar

Fayez Sarraj si prepara a parare la prossima ondata di attacchi dell’LNA a sud di Tripoli. Il capo del GNA, anche ministro della Difesa libico ad interim, ha ordinato l’invio di ingenti rinforzi alla prima linea delle sue forze. Ci si attende, infatti, una nuova operazione del Generale sia di terra sia aerea. I velivoli attaccheranno varie zone della capitale africana, mentre le truppe cercheranno di avanzare nuovamente. I nuovi assetti occidentali, peraltro, saranno schierati anche a Misurata, e forze a Sirte (qui dipende dal fatto se le milizie locali daranno il placet o meno). Nei giorni scorsi, infatti sono piovute critiche sul Consiglio Presidenziale, accusato di non aver inviato difese adeguate contro gli assalti degli uomini di Khalifa Haftar. Tanto che l’aeronautica militare libica è entrata nella battaglia solo durante gli ultimi scontri e Misurata lamenta proprio la mancanza di supporto aereo.

Intanto, riprendono i combattimenti tra le forze del GNA e l’LNA ad Aziziyah. Per il Generale conquistare la città è l’unica alternativa a distruggere i centri di comando e controllo dei droni nemici per riprendere l’invio di rifornimenti. Inoltre, avvantaggerà un attacco a Gharyan

Intanto, nell’ovest della Libia sono ricominciati gli scontri tra le forze di Sarraj e l’LNA, seppure con minore intensità. L’area più coinvolta continua a essere Azaziyah. Haftar vuole conquistarla a tutti i costi per isolare i militari del GNA a Gharyan. Ciò in modo da poter attaccare più facilmente l’altopiano. Inoltre, riprendere la città, permetterebbe al Generale di aprire nuovamente, anche se parzialmente, le rotte di rifornimento verso la sua prima linea a sud di Tripoli. Senza, peraltro, a essere costretto a distruggere necessariamente i centri di comando e controllo dei droni di Sarraj. Obiettivo fisso dell’uomo forte della Cirenaica, che però, finora non è ancora riuscito a raggiungere pur bombardando con cadenza quasi quotidiana Tripoli (soprattutto l’aeroporto di Mitiga), Misurata e Sirte. da qui il pressing recente e costante su Azaziyah, unica alternativa per superare lo stallo nella campagna.

Back To Top