skip to Main Content

Libia, Sarraj rinforza Gharyan contro un attacco a sorpresa di Haftar

Libia, Sarraj Rinforza Gharyan Contro Un Attacco A Sorpresa Di Haftar

Sarraj rafforza la sicurezza a Gharyan, temendo che Haftar possa lanciare un contrattacco a sorpresa. Ciò, usando la stessa tattica impiegata dal GNA. Il Generale bombarderebbe Tripoli per distrarre il nemico e colpire altrove

Fayez Sarraj ha dato ordine di rafforzare la sicurezza a Gharyan, conquistata solo qualche giorno fa con un’offensiva a sorpresa dall’LNA. Si teme, infatti, che Khalifa Haftar possa tentare di riconquistarla, mente “distrae” il nemico con raid aerei sulla capitale libica. In pratica il Generale potrebbe usare la stessa tattica impegnata Tripoli per prendere la città. Le forze del GNA hanno cominciato a pressare l’aeroporto internazionale, tanto che l’uomo forte della Cirenaica vi ha inviato numerosi rinforzi. Improvvisamente, però, altre forze hanno raggiunto Gharyan e in meno di un giorno hanno cacciato le truppe di Bengasi. Il centro abitato è strategico, sia perché si trova su un’altura e quindi domina tutta l’area, sia perché vi passano tutti i rifornimenti di carburante per la prima linea del Generale. Di conseguenza, chi lo controlla ha un vantaggio importante sulla controparte.

La caduta di Gharyan sta generando gran fermento nell’ovest della Libia. In particolare nei territori controllati dall’LNA. I soldati di Bengasi impongono coprifuoco per evitare offensive nemiche improvvise

La caduta di Gharyan sta cominciando a causare anche un effetto secondario: cresce la protesta nei territori a ovest della Libia, conquistati dall’LNA. A Sabratha, per esempio, le forze di Haftar hanno dovuto instaurare un coprifuoco notturno, in quanto temono possibili attacchi a sorpresa da parte delle forze del GNA o della stessa popolazione. Gli abitanti locali, infatti, hanno visto la vittoria di Sarraj a Gharyan come un segnale molto importante in relazione alla campagna del Generale contro Tripoli. La vittoria conferma che l’uomo forte della Cirenaica è debole e le sue milizie ancora di più. Non a caso, molti soldati di Bengasi sono fuggiti dalla città all’arrivo del nemico. Ciò vuol dire che si è aperta una finestra d’opportunità per riprendere i territori conquistati dal Generale. Di conseguenza c’è gran fermento.

Back To Top