skip to Main Content

Libia, Sarraj prende di mira Haftar a Qasr Ben Ghashir

Libia, Sarraj Prende Di Mira Haftar A Qasr Ben Ghashir

Sarraj, dopo aver conquistato Witiya, prende di mira Qasr Ben Ghashir. Le forze del GNA puntano a distruggere il quartier generale avanzato dell’LNA, in vista dell’offensiva di Tarhuna

Le forze di Fayez Sarraj, come previsto, lanciano una violenza offensiva aerea contro Qasr Ben Ghashir. Qui, infatti, c’è uno dei quartier generali avanzati di Khalifa Haftar, da cui vengono pianificati i raid dell’LNA su Tripoli e l’intero quadrante occidentale libico. Neutralizzarlo creerà ulteriori problemi al Generale e ridurrà la capacità operativa delle sue truppe. Inoltre, indebolirà le difese dell’altra roccaforte dell’uomo forte della Cirenaica nell’area: Tarhuna. Non a caso, diverse unità di Bengasi hanno cominciato a ritirarsi dalla prima linea verso sud. Peraltro, i soldati del GNA nelle scorse ore non si sono limitati a conquistare la strategica base aerea di Witiya, ma hanno proseguito anche oltre prendendo Tiji, Badr e Al-Jawsh. Ciò ha permesso loro di aprire un nuovo asse, sfruttando la strada che da Zuwarah arriva a incrociare la Al Aziziyah-Nalut. Grazie a essa possono far arrivare velocemente rinforzi e rifornimenti sul fronte caldo meridionale.

L’ONU è più preoccupata dopo che Tripoli ha conquistato Witiya. Si rischia un’ulteriore escalation di violenza in Libia

L’evolversi degli eventi preoccupa molto l’ONU che è tornata a chiedere a Sarraj e Haftar un cessate il fuoco, nonché la ripresa del dialogo politico per porre fine alla crisi in Libia. In particolare l’attuale responsabile di UNSMIL, Stephanie Williams, ha sottolineato che la conquista di Witiya da parte del GNA potrebbe alimentare un’escalation. La base, infatti, una volta ripristinata potrebbe ospitare i caccia e i droni turchi, che sostengono Tripoli, con cui lanciare ondate di raid contro l’LNA. Non solo a ovest, ma anche in altre aree del paese africano. Si teme, inoltre, che il Generale tenti di vendicarsi della sconfitta subita, bombardando scientemente obiettivi non militari a ovest, come già avvenuto sporadicamente in passato. Il rischio, quindi, è che le conquiste di Sarraj non avvicinino la fine della guerra civile, ma invece la allontanino.

Back To Top